Sniper elite V2 – PS3 demo

Sniper elite V2
Sniper elite V2 è un gioco che si sta facendo conoscere nell’ambiente degli appassionati del tiro di precisione, e finalmente è ora disponibile in prova sul PSN in una demo da 832 MB.

Diversi anni fa mentre cercavo un gioco sul genere fps o meglio ancora dedicato ai fucili di precisione, trovai Sniper elite un gioco piuttosto di nicchia ma che ebbe un gran successo tra i pochi che lo conobbero. Io non fui tra quelli che lo scoprirono subito, anzi diciamo che ero fuori tempo massimo poiché del gioco restava solo la demo (scaricabile a fatica da non ricordo nemmeno più dove) che però risultava persino impossibile da provare poiché funzionava solo fino a una certa data, dopodiché si disattivava. Inutile il cambiare il calendario di sistema del computer… Qualche video su youtube c’era, nonostante la qualità video non eccelsa (rapportato agli standard odierni) il gioco mi piacque ma ahimè, rimase fuori dalla mia portata.
Circa un annetto dopo uscì la prima notizia che, in data da definirsi, sarebbe uscito Sniper elite V2. Non potevo fallire una seconda volta nella mia missione di cercatore di gioco per tiratori scelti, così inizia a seguirlo fedelmente in ogni suo trailer rilasciato nella rete. Il gioco uscirà il 4 maggio 2012, nel frattempo ho finalmente potuto mettere mano sulla demo.

Circa la trama del gioco non c’è molto da dire, una demo non ti dice nulla oltre le meccaniche, la qualità video e poco altro. Vestiremo i panni di Karl Fairburne nella Berlino nazista distrutta dai bombardamenti alleati (siamo vicini alla loro disfatta) e bla bla bla, tanti bla bla che potrete trovare facilmente nella rete a tempo debito, la trama ora non ci interessa.

Passiamo alla parte che davvero ci interessa, il gameplay, la qualità video; ovviamente il tutto riferito alla demo.
Il gioco gira (se non forzato) a 720p, con un’ambientazione ricca di dettagli come edifici diversi tra loro e variamente distrutti, veicoli e motocicli, sacchi di sabbia che fungono da barriere per i soldati di fanteria, insomma una quantità di dettagli che rende la città credibile come zona di guerra che ha visto la battaglia in prima persona. La qualità del visibile non è eccelsa, le texture non sono il top dell’attuale generazione, ma sono comunque più che dignitose. I contorni degli oggetti sono abbastanza puliti senza particolari spigoli. Le ombre godono di un tanto bello quando credibile effetto movimento che produrranno sulle pareti quando passerete vicino a fonti luminose come fuochi o lampade. Purtroppo (non ho verificato bene, ma mi pare non ci fosse), il tremolio del fuoco non genera un’ombra tremolante, ma per quanto riguarda fonte luminosa-personaggio-ombra sul muro l’effetto è molto vicino al realismo. Questi dettagli mi hanno lasciato soddisfatto poiché quando sentii che la versione console sarebbe stata graficamente inferiore alla versione PC iniziarono i primi dubbi; dubbi felicemente sfumati. Certo sarebbe molto bello vedere questo gioco su un computer adatto a farlo girare al top. Per darvi un’idea, se non vi dispiace la qualità grafica di un Call Of Duty, questo gioco non vi lascerà insoddisfatti! Di bug come punti dove andare sopra o sotto la mappa non ne ho trovati (ne li ho cercati), in compenso ho trovato un mattone volante sospeso a mezz’aria, ma oltre a questo non c’erano effetti strani, buon segno! Manca talmente poco all’uscita che bug del genere non si devono proprio trovare.
La mappa è discretamente grande, ce ne sono di più grandi in giro in altri giochi, ma questa ha un altro tipo di difetto. Il gioco viene venduto come “pianifica e spara”. Ora, nella demo questa cosa risulta un po’ difficile, poiché, concettualmente, vi troverete su una mappa divisa in 3 zone tutte formate da un enorme corridoio con voi da un lato e i nemici dall’altro a distanze che variano. Molto limitate anche le posizioni da cui affrontarli, non sono poi così tanti i posti dove piazzarsi per cecchinare, al contrario di quello che gli sviluppatori sostenevano, ma forse è solo una caratteristica di questo livello. Speriamo, anche perché si parla di alta rigiocabilità in modi sempre diversi, ma se tutte le mappe sono così, ci sarà un solo modo ottimale per concludere il livello,  e molti alla bell’e meglio.

L’intelligenza artificiale è sempre un punto cruciale di questi giochi, replicare le facoltà umane è un’impresa tutt’altro che facile e ancora ne siamo ben lontani, quindi in questi giochi tutto sta nel calibrare bene comportamenti troppo stupidi e comportamenti da bot puro, da terminator invincibile. Ho provato solo la modalità più difficile, quella dove i nemici non perdonano gli errori e diciamo che è soddisfacente anche se non perfetto. I nazisti hanno un discreto sesto senso in alcuni casi e sanno un po’ troppo facilmente dove ti trovi anche se ti sposti da una posizione all’altra senza che loro possano averti visto. Non tutti fortunatamente funzionano così e comunque non è un comportamento eccessivamente frequente. La maggior parte delle volte, se sparate da posizioni sufficientemente imboscate e non sparate più di uno o due colpi dalla stessa posizione (come la regole del cecchino vuole) avrete dei nemici che cercheranno sempre di capire dove siete arrivandovi sempre più vicini. Diciamo che fanno lo sforzo di cercarvi, se tutto il gioco gira a questi livelli o anche a quelli superiori, ecco che allora l’intelligenza artificiale è sufficientemente riuscita.

Una tecnica che imparai per la prima volta nel film “Full metal jacket” è quella di ferire un nemico, ma di non ucciderlo e aspettare che i suoi alleati accorrano per soccorrerlo. Il gioco prevede questa possibilità, anzi viene proprio pubblicizzata. E’ una tecnica molto efficace usata in guerra, ma funzionerà anche qui? Ni. Diciamo che se sarete abbastanza bravi da ferire un nemico e lasciarlo a terra agonizzante questi chiamerà aiuto, purtroppo (nella demo) non si vedono molto spesso soldati che vanno a proteggerlo o comunque si interessano a lui, anche se altri confermano che funziona. Forse ho sbagliato io la tecnica? Dicevo prima se sarete abbastanza bravi da ferire un nemico perché è più facile a dirsi che a farsi! Ho provato colpire braccia, gambe e in generale parti del corpo non vitali ma che impedissero al nemico di correre libero felice e spensierato, eppure lui correva… Si, si riesce a ferire il nemico e farlo finire a terra, ma non è impresa semplice e spesso vi occorreranno più colpi per raggiungere questo obiettivo.

I controlli non sono immediati poiché differiscono leggermente da quelli di altri giochi sparatutto, ci vorrà qualche attimo per impararli e non sbagliare a premere il tasto pensando di fare un’azione e invece ottenerne un’altra. Purtroppo però sono lenti e imprecisi. Imprecisi perché ogni tanto ci si incarta nel passare attraverso le porte, spesso bisognerà premere più volte il comando per saltare un ostacolo, a volte il personaggio si muoverà più di quanto voi volevate.
USOP: I controlli sono lenti…
CONTROLLI: siamo leeenti, siamo veloc…
No, siete lenti! (perdonate la battuta/citazione da Onepiece, so che la capirà una sola persona, ma almeno so che l’apprezzerà! Voialtri ignoratela). Ho impostato la sensibilità sull’asse X e Y al massimo, ma non andiamo oltre a un… 5 di modern warfare 2? Forse non volevano creare un nuovo gioco per quick scoper (uno dei punti di forza di COD), fatto sta che forse hanno un po’ esagerato, servirebbe una leggera mobilità in più. Con questo non voglio dire che non funzionino, anzi. Con quella sensibilità è facile prendere bene la mira senza sbagliare andando oltre il bersaglio.

Se è un gioco per sniper, la balistica non è certo un dettaglio da poco, ma Sniper elite V2 pensa a tutti! Ci sono tre modalità di gioco: facile, medio e difficile. La difficoltà dei nemici è ovvia, mentre la balistica va da assente, a facilitata (niente effetto vento e puntatore che indica dove andrà il colpo), a realistica dove non c’è nessun aiuto e in più ci si mette pure il vento (per fortuna segnalato) oltre i battiti del cuore che vanno tenuti sotto controllo altrimenti il fucile si muove a destra e a manca. Inoltre nelle modalità inferiori alla difficile potrete anche marcare i bersagli usando il binocolo che vi dirà lo status dei nemici e la relativa distanza, questo è utile per sapere quanto compensare la balistica e per tenerli d’occhio anche senza guardarli, per sapere sempre dove sono. Ovviamente in modalità difficile starà tutto a voi. C’è anche una quarta modalità in cui potete settare voi i livelli dell’IA, degli aiuti e della balistica. Il binocolo è davvero molto comodo per tenere controllato il campo, purtroppo però quel dannato ha un potere d’ingrandimento (progressivo) molto superiore a quello del vostro fucile (tre livelli d’ingrandimento). Per i bersagli più lontani dovrete lavorare abbastanza a sentimento poiché non saranno ben visibili come con il binocolo. Grazie a questo fatto, combinato con la balistica ho potuto scoprire una cosa che non avevo letto da nessun’altra parte. Cercando di colpire un cecchino un po’ troppo distante, mentre ero convinto di aver mirato alla testa per prenderlo così al collo o massimo al torace, ho visto il proiettile andarlo a colpire indovinate un po’ dove? Ai testicoli! Non sto parlando di proiettile che impatta sui pantaloni e passa attraverso, in killcam si vedeva il nemico ai raggi X e in dettaglio si vedevano i suoi TESTICOLI che venivano perforati dal mio proiettile! Dopo averlo visto mi sono lussato la mandibola dallo stupore! Non ci ho provato molto, ma non sono ancora riuscito a replicare quella visuale… Il nemico per sua fortuna è morto, il sopravvivere dopo un’evirazione non è piacevole. :P

Come appena spoilerato esiste la killcam con bullet time ai raggi X, tema su cui passerò oltre poiché sono sicuro che tutti già la conoscete dopo aver visto i numerosi video. Devo dire che è comunque spettacolare quanto sembra e, ad ora, non mi ha ancora stancato.

Il fucile di precisione a disposizione, uno Springfield M1903 è un bolt-action molto rapido, infatti permette di sparare rapidamente i 5 colpi di cui è capace. Inoltre, per la gioia di tutti i malati da “sindrome da caricatore vuoto” non ci sono caricatori ma colpi singoli da caricare a mano uno per uno. In questo modo potrete caricare dopo ogni colpo senza problemi. Questo fatto risolve una volta per tutte i problemi correlati alla vostra sindrome da ricarica ovvero l’avere nelle vostre tasche decine di caricatori mezzi vuoti.
Tra le armi a disposizione ci sono il fucile di precisione, una mitraglietta e una pistola silenziata oltre a vari tipi di bombe e le pietre (infinite) da lanciare (come nei film) per distrarre i nemici. Vorrei soffermarmi sulla pistola poiché ho apprezzato molto la sua lentezza nello sparare. Non sono ironico, una pistola silenziata non può essere semi-automatica (salvo alcuni modelli speciali) poiché il rumore delle parti in metallo in movimento e delle molle potrebbe inficiare il lavoro del silenziatore, non ho visto il buon Karl ricaricare manualmente, ma comunque l’arma è silenziosa come se fosse lui a scarrellare. Una finezza che ho apprezzato, specie dopo la delusione di Sniper ghost warrior.

Tra i bug più fastidiosi incontrati nel gioco, c’è quello per cui ogni tanto (specie dopo aver sparato un colpo ed essere stato individuato dal nemico) il personaggio di alza da solo e non c’è verso di farlo sdraiare se non prima di aver fatto un passo di lato. In situazioni particolarmente calde vi alzerete, subirete tanti colpi da morire e andrete incontro all’inevitabile game over, il che non sarebbe capitato senza questo dannatissimo bug! Si spera venga risolto.

Per quanto riguarda lo sniping in questo gioco devo dire che è davvero piacevole, bisogna persino stare attenti al riflesso dell’ottica con il sole che potrebbe segnalare la propria posizione ai nemici (lo stesso vale anche per loro, li si stana spesso grazie a questo effetto). Identificare tutti i nemici prima di passare all’offensiva non è una parte da prendere alla leggera!

Particolarmente interessante, anche se non l’ho potuta provare, dev’essere la modalità co-op con cui si potrà affrontare la storia, nella demo non si può fare. ma nella versione definitiva sarà una caratteristica che probabilmente mi farà perdere un gran numero di ore se avrò il partner.

Che dire, Sniper elite V2 è un ottimo gioco realizzato da Rebellion e 505 games (casa italiana!) che vale la pena di togliere dagli scaffali dei negozi e di inserirlo nella propria collezione. Se siete amanti dello sniping, dei giochi tattici di panificazione oltre che degli fps puri, questo gioco fa per voi!

Huuu, qualcuno prova a fermarmi!
Oho, in scena non ci vai, se lo sniper non ce l’hai. Devo prima andare in un certo posto.

About these ads

Pubblicato il 12/04/2012, in Videogames con tag , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: