Ubuntu 11.04? No, grazie.

Il 28 aprile 2011 è uscita Ubuntu 11.04 Natty Narwal, ecco com’è la situazione al day one dopo diverse ore di test.

Canonical ormai ha evidentemente scelto di volgere la propria attenzione al mercato tablet, strategia molto intelligente visto l’andazzo del mercato. Ma il passaggio è stato un tantinello brusco ed affrettato. Vediamo un po’ le novità introdotte (almeno quelle rilevanti per l’utente, per i dettagli vi rimando a questo link).

Ovviamente partiamo da Unity, la nuova interfaccia sviluppata direttamente da Canonical. Che dire… può piacere o meno (personalmente non mi fa impazzire), oggettivamente però non è ancora un progetto maturo e proporlo di default al posto del classico gnome 2.32 mi sembra un azzardo. Certo, rispetto a quanto abbiamo visto in Ubuntu 10.10 netbook edition è migliorato 100 volte, ma è ancora troppo poco personalizzabile ed instabile: mi andava in crash in media 2/3 volte ogni mezz’ora. Senza contare che senza accelerazione 3D non parte nemmeno, che fra l’altro è anche un bene!

La seconda questione da affrontare è il Kernel Linux 2.6.38. Da una parte offre la famosa “patch magica” che migliora la reattività del sistema in caso di carico elevato ed evita i rallentamenti. Dall’altro è stato introdotto un bug che causa un consumo di elettricità maggiore di qualsiasi precedente versione. Linux non è mai stato il massimo dal punto di vista dei consumi, ma ora è davvero ridicolo!  Per una versione volta a tablet e portatili mi sembra un vero paradosso…

Ora i driver delle schede wireless Broadcom sono meglio integrati con il nuovo kernel, ma Driver Hardware non li attiva correttamente in alcuni casi e vanno installati a mano da synaptic. E’ una noia che non affligge tutti però in passato non c’era.

Le scroll bar a scomparsa su desktop con un mouse sono scomode, risulterebbero funzionali solo su un tablet. Senza contare che sono male integrate, non tutti i programmi sono ancora compatibili.

Tirando le somme, da che ricordo a partire da Ubuntu 8.10 ad oggi ci sono sempre stati sostanziali miglioramenti e validi motivi per aggiornare. Questa Natty non ne ha a mio avviso, mi ha molto deluso. Certo esteticamente è più rifinita che mai, ma la sostanza? E’ un “work in progress” ed è instabile come una biscia. Sicuramente migliorerà nei prossimi mesi, ora come ora è al pari di una beta. Ok che la stabilità va cercata in una LTS, ma prima d’ora non è mai uscita una versione così poco curata.

Quindi io dico: teniamoci stretti Lucid o Maverick fino ad ottobre, sperando che Ubuntu 11.10 abbia una Unity stabile e funzionale, oltre che la possibilità di scegliere Gnome 3 in alternativa.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: