KDE 4.6: Kubuntu 11.04 vs Linux Mint 10 KDE

kubuntu vs linux mint kde

Di questi tempi Gnome 3 e Unity hanno lanciato l’umanità nel caos… di conseguenza sempre più utenti stanno volgendo uno sguardo a KDE, che nell’attuale versione 4.6 è pronto a scalare la vetta dei Desktop Environment. Si presenta con un look accattivante e un parco software di tutto rispetto, inoltre risulta molto stabile ed affidabile. Ed ecco la tipica domanda: qual’è la miglior distro KDE?

Risposta: e che ne so! O meglio, chi può dirlo? Le parole “miglior distro” sono soggettive e possono dipendere da troppi fattori personali dettati da esigenze, gusto estetico o semplicità d’uso. Senza contare che personalmente non conosco tutte tutte le distro KDE, però conosco Kubuntu e Linux Mint KDE, ed è proprio di queste che vi voglio parlare.

Iniziamo con Kubuntu 11.04 Natty Narwhal.
E’ una distribuzione che prende KDE così com’è fatto dal team di sviluppo e lo applica ad Ubuntu, dopo aver tolto tutto Gnome ovviamente. Questo porta a due possibili commenti:
1- Kubuntu non è curato e personalizzato come altre distro (riferito ad OpenSUSE).
2- Kubuntu offre un’installazione senza nulla di superfluo e soprattutto non è “sporcato” da Gnome.
Beh, veri entrambi. Kubuntu è semplice e punta ad un ambiente pulito e senza personalizzazioni, anche per avere un supporto da KDE più diretto e, se vogliamo dirlo, meno lavoro di pacchettizzazione da fare rispetto alla concorrenza.
Veniamo ora ai difetti: in primis il discorso del kernel 2.6.38, che vi ammazza la batteria del portatile, il secondo è che appena dopo l’installazione, Kubuntu 11.04 faceva a pugni con diverse schede video Intel e gli effetti desktop non funzionavano, un bug legato al pacchetto kdebase-workspace ma che per fortuna è stato corretto dopo pochi giorni dal rilascio. Nient’altro di negativo da segnalare.
Questo rilascio non presenta particolari novità, punta semplicemente a consolidare il lavoro già fatto e smussare qualche dettaglio estetico e funzionale.

kubuntu11.04-natty

Vediamo ora Linux Mint 10 KDE.
Inizialmente avrebbe dovuto montare KDE 4.5, ma poco prima della pubblicazione arrivò l’annuncio che il rilascio sarebbe stato posticipato di diverse settimane per far spazio al neonato KDE 4.6. Scelta azzeccata? Si, anche se questo cambio di rotta ha lasciato qualche brutto segno: durante il boot appare la schermata di selezione del grub, all’installazione non si può selezionare l’accesso automatico e la traduzione italiana, per qualche motivo, non è completa quanto quella di Kubuntu. C’è un grave difetto nella gestione delle dipendenze nell’update manager, che può creare conflitti ed errori se si inizia a smanettare con i programmi installati (un problema intrinseco di Mint fino alla serie 10 Julia, però risolto con Katya).
Altra cosa che non va in questa distro è la scelta d’installare TROPPI programmi di default, ok una dotazione software completa ma qui stiamo esagerando e si deve perdere del tempo ad eliminare tutto ciò che non serve. Senza contare che Mint usa una simbiosi di librerie Qt4 (di KDE) e GTK+ (di Gnome), creando un minestrone che non mi piace troppo… anche se devo ammettere che avere Synaptic al posto di Kpackagekit è una goduria! 🙂
Il più grande pro che ho riscontrato è l’ottima integrazione con KDE, con alcuni piccoli dettagli che rendono più omogenea l’esperienza visiva, rispetto a Kubuntu. Altro vantaggio di Mint 10 KDE è che usa ancora il kernel 2.6.35, quindi più consigliabile da installare su pc portatili.

mint10-kde

Diciamo che entrambe queste distro hanno diversi pro e contro, ognuno dovrebbe valutare ciò che ritiene migliore. Personalmente sceglierei Mint solamente su un notebook per il discorso minor consumo di batteria, per tutto il resto preferisco Kubuntu per maggior stabilità e per via di una dotazione software più aggiornata senza bisogno di repo esterni.

Questa è la situazione oggi, bisogna scendere a qualche compromesso. Sono però convinto che quest’inverno avremo in mano una Kubuntu e una Linux Mint KDE che saranno entrambi dei gioielli, per via dei progressi fatti da Mint con Katya, per via (si spera) di un nuovo kernel senza problemi di consumi energetici e probabilmente ci sarà in gioco il nuovo KDE 4.7!

Appuntamento qui per fine anno per vedere gli enormi progressi che sicuramente ci saranno sul fronte KDE. :mrgreen:

Annunci

2 Risposte to “KDE 4.6: Kubuntu 11.04 vs Linux Mint 10 KDE”

  1. Sanzo Says:

    Lol, ti sto seguendo in ogni commento XD
    A noi fa piacere che tu commenti in diversi articoli perché ci fa capire che abbiamo suscitato il tuo interesse diverse volte.
    Gli utenti che commentano ci aiutano a capire in quale direzione dobbiamo svilupparci.

    Personalmente non sono molto invogliato a cimentarmi con il DE KDE perché mi sa troppo di estetica e complessità. Sicuramente con l’uso diventa un ottimo DE, ma sono sempre stato più un tipo da cose spartane e in questo gnome mi aveva sempre soddisfatto.
    Gnome3 è una mazzata negli zebedei, ha scontentato milioni di persone ma del resto, cosa dovevano fare quei poveri cristi che l’han sviluppato? C’è stato un periodo di intense pressioni dove venivano criticati per la loro staticità e assenza di innovazioni e ora che li hanno presi in parola vengono ancora criticati.
    Spero trovino presto una strada che riporti a loro tutti i gnomiani, sarebbe un peccato perderlo.

  2. Yattatux Says:

    Lascio un commento anche qui, 🙂 scusate l’invadenza, ma il vostro blog è veramente ben fatto.
    Io personalmente essendo uno Gnome Fan faccio molta fatica a pensare di dover abbandonare questo DE, anche se sarò costretto a farlo perché Gnome 3 non mi garba per nulla. Nonostante questo oltre all’idea di adottare XFCE vorrei anche valutare KDE, e l’idea di Kubuntu non mi dispiace, proprio per non avere una fusione di KDE e Gnome che magari potrebbe portare a un po’ di confusione.
    Per quanto riguarda i problemi del kernel 2.6.38 il mio Sony Vaio ha effettivamente un’autonomia un po’ limitata da quando ho adottato il 2.6.38 sul mio Ubuntu 10.04. Attualmente il kernel è arrivato proprio ieri al 2.6.38-10 su PPA ubuntu 10.04 magari faccio qualche test di durata batteria confrontandolo con il 2.6.36 e 2.6.37.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: