Mail A, Cc, Ccn

immagine email

La posta elettronica è un servizio di internet ampiamente utilizzato da tutti, si può quasi certamente immaginare che ogni persona che dispone di una linea internet ha almeno un indirizzo mail, ma quello che è sconcertante è che purtroppo solo poche persone sanno come utilizzarla.
Impariamo oggi a usarla correttamente!

Quello che (quasi) tutti fanno quando usano la posta è limitarsi a premere il pulsante rispondi oppure Invia A: a seconda che debbano rispondere a una mail ricevuta o scriverne una nuova.
E tutti gli altri pulsanti?
Mistero! Vi spiegherò quindi l’uso degli altri campi, a cosa servono e quando è bene usarli.

A: , To:

Il campo A: o To: (a seconda che la vostra mail sia italiana o inglese) indica il destinatario della mail, come a dire il vero anche gli altri due campi di cui parlerò tra poco. Serve quando si deve mandare la mail a una persona e una soltanto. Non ha nessuna particolarità, facendo un paragone con le lettere cartacee che si usavano anni fa, è semplicemente il destinatario che veniva scritto su un lato della busta. Niente di più, niente di meno.

Cc:

Letteralmente sta per Copia conoscenza e ha una scarsa utilità, soprattutto in ambito privato-domestico, ma ha una sua funzione specifica. Si usa quando dovete mandare una mail a due o più persone dove volete dire una cosa a una persona e metterne semplicemente al corrente altre. Un esempio: vi state per sposare e volete invitare un vostro amico mentre ad altri volete solo far sapere la lieta notizia, ecco qui l’utilità del Cc:. La persona che vorrete invitare la inserirete nel campo A: e questa saprà che l’invito è direttamente per lei, mentre tutti gli altri (che magari abitano oltre oceano e quindi non possono venire, ma ci tenete a informarli) li inserite nel campo Cc:. Così facendo la gente capisce che la mail non era direttamente indirizzata a loro, ma la devono leggere solo come un’informazione senza fare altro.
Come potete notare l’esempio è un pochino forzato, ma dovrebbe rendere sufficientemente l’idea.

Ccn:

Letteralmente significa Copia conoscenza nascosta, si usa come il campo Cc: e ha la stessa funzione, la differenza è però che, gli utenti inseriti nel campo Ccn: non possono vedersi a vicenda. In pratica ogni utente facente parte di questo campo riceverà la mail con la notizia di cui doveva essere messo a parte, ma non potrà vedere (in nessun modo!) quali altre persone sono state informate.
In teoria quindi anche questo campo ha scarsa utilità in ambito domestico, ma in pratica non è così.
Chi ha letto l’articolo Email, spam, phishing e catene conosce l’importanza di tenere al sicuro il proprio indirizzo di posta elettronica e diffonderlo il meno possibile a persone che non siano parenti o amici ragion per cui, quando si deve inviare una mail a più persone, è il caso di mettere l’indirizzo di tutti i destinatari in questo campo. E’ importantissimo farlo soprattutto quando state scrivendo a vostri amici che magari non si conoscono tutti fra di loro, così facendo rispettare la privacy di ogni amico inviando comunque una sola mail.

Bene, questo è tutto e come vedete è poca roba semplice e indolore.
Spero di avervi lasciato una conoscenza che vi permetta un uso più consapevole e corretto di questo mezzo.

Cya!

Annunci

3 Risposte to “Mail A, Cc, Ccn”

  1. lorena Says:

    buon giorno buonasera
    leggo con interesse del ccn .
    Vorrei gentilmente un info se un destinatario in cccn risponde alla email ricevuta gli altri ricevono la sua risposta , oppure la riceve solamente chi ha spedito cioè colui nel campo “da”
    e nel caso ricevano pure gli altri risposta cè un “sistema trucco” x non fargli ricevere cioè ?
    l’esigenza è diciamo le risposte alla email solamente il campo da deve riceverle
    Grazie della gentile futura risposta

    • Sanzo Says:

      Nel caso del ccn, ai destinatari arriva la mail con solo il loro indirizzo, gli altri sono stati cancellati dal server che si è occupato dell’invio della posta. Cliccando su “rispondi”, si invia la risposta solo al mittente (campo da:) e a nessun altro. Non c’è nemmeno il modo per conoscere gli altri destinatari. Per sapere a chi viene spedita una mail, è sufficiente leggere i campi dei destinatari (a:, cc:, ccn:) durante la fase di scrittura della risposta. Nessun altro all’infuori degli indirizzi visualizzati può ricevere la mail.

  2. renata rosati Says:

    molto utile. Grazie!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: