Linux Mint 11, configuriamolo come si deve!

mint_debian_logo

Dopo qualche tempo di smanettamenti dopo il rilascio di Mint 11 Katya, ho verificato che ci sono 2 possibili approcci a questa distro: si scarica la versione dvd dove tutto è pronto e funzionante ma non personalizzabile e con qualche difettuccio, oppure si scarica la versione cd senza codec e passo passo configurare tutto al meglio e nei dettagli. Ovviamente optiamo per la seconda opzione!🙂

Al primo boot dopo l’installazione apriamo il gestore aggiornamenti e dal menù Modifica -> Impostazioni abilitiamo con doppia spunta le categorie 4 e 5: Linux Mint tende ad essere molto cauto nel proporre aggiornamenti rispetto ad Ubuntu, abilitare queste due categorie ci permetterà di ricevere anche gli aggiornamenti dei driver video, di xorg e del kernel. Poi aggiorniamo la lista e installiamo tutto ciò che ci viene proposto (i repository sono già pronti, medibuntu compreso, quindi non occorre aggiungere nulla).

Noterete che nel MintMenu sotto preferenze c’è l’opzione “aggiorna alla versione dvd”. Ecco, ignoriamola a vita o meglio ancora eliminiamola da li, meglio fare le cose manualmente per avere risultati migliori.

Iniziamo con i codec e le librerie multimediali (proprietari e non), apriamo il terminale e diamo:

sudo apt-get install ubuntu-restricted-extras libdvdcss2

Così ci ritroveremo installato anche Adobe Flash e dovremo accettare la licenza per i font proprietari.

Poi dovremmo cancellare OpenJDK che, per quanto funzionante, non è compatibile al 100% con il Java della Oracle, purtroppo, e può dare qualche problemino alle volte. Quindi:

sudo apt-get remove icedtea* openjdk*

Questo installerà anche Java, infatti ci chiederà di accettare la licenza… cit.“Fallo, fallo…”
Però manca il java plugin per Firefox:

sudo apt-get install sun-java6-plugin

Sistemiamo Firefox aggiungendo i plugins video e rimuovendo gli inutili add-on di Mint:

sudo apt-get install totem-mozilla mozilla-plugin-vlc
sudo apt-get remove mint-search-addon mint-stylish-addon

Questo installerà anche l’ottimo player multimediale VLC.
Infine eliminiamo le scrollbar a scomparsa (spariranno al prossimo riavvio) in favore di quelle classiche, che funzionano molto meglio quando non si lavora su schermi touch:

sudo apt-get remove liboverlay-scrollbar-0.1-0 overlay-scrollbar

OPZIONALE:
Ora una considerazione: compiz 0.9 è stato riscritto completamente ma mi pare un pochino instabile al momento, quindi si può fare un downgrade alla versione 0.86. E’ una procedura che consiglio SOLO se notate instabilità in compiz e SOLO se seguite (copiate) questi comandi alla lettera e con attenzione perché si rischia di far danni…
In primis disinstalliamo in toto tutto ciò che riguarda compiz 0.9:

sudo apt-get remove compiz compiz-plugins-main compiz-check compiz-core libdecoration0

Altri pacchetti legati a compiz saranno rimossi come dipendenze.
Aggiungiamo il repo che guiodic ha creato apposta per questo scopo ed aggiorniamo la lista software:

sudo apt-add-repository ppa:guido-iodice/compiz-0.8.6-natty
sudo apt-get update

Installiamo il vecchio compiz 0.86:

sudo apt-get install compiz compiz-core compiz-fusion-plugins-main compiz-fusion-plugins-extra compiz-gnome compiz-plugins compizconfig-backend-gconf compizconfig-settings-manager libcompizconfig0 libdecoration0 python-compizconfig

Riavviate il pc per avere il nostro caro vecchio e funzionante compiz!

Visti i corposi cambiamenti apportati meglio fare un po’ di pulizia nel sistemo operativo:

sudo apt-get autoclean
sudo apt-get clean
sudo apt-get autoremove

Se riscontrate problemi o servono chiarimenti non esitate a chiedere🙂
E con questo è tutto, godetevi Linux Mint 11!

54 Risposte to “Linux Mint 11, configuriamolo come si deve!”

  1. krypton86 Says:

    no, ma è davvero strano. anche reinstallando quella versione, i problemi si ripresentavano aggiornando kde. adesso non ci sono più

  2. MasterPJ Says:

    Beh questo è strano… essendo una rolling non dovrebbe essere necessario reinstallare, tutto dovrebbe aggiornarsi da se. Salvo qualche impostazione corrotta in precedenza. Ma hai anche capito dove stava il problema e quindi perché reinstallando si è risolto?

  3. krypton86 Says:

    Si, io mi trovo meglio con i driver proprietari, marco non lo conosco, ma non mi sembra abbia effetti.😀

    Per il resto, volevo dirti che ho risolto quel fastidiosiissimo bug di chakra installando la nuova release🙂

  4. MasterPJ Says:

    Ti dirò, per alcuni aspetti che dirò nella recensione mi trovo molto meglio con mate. Lo si può far girare con compiz, basta forzarne l’uso al posto di Marco (il composite manager di mate) attraverso un tool installabile su mate. Devo fare ancora dei test di corretto funzionamento e di stabilità, ma le premesse sono buone anche (e soprattutto) se si utilizzano driver proprietari.

  5. krypton86 Says:

    alla fine ho optato per mate che va alla grande con i driver proprietari catalyst.
    Soltanto che non capisco perchè ogni qualvolta si seleziona un tema diverso da x-mint, vengono ingigantiti i caratteri del menu.

    Altra pecca, la mancanza di un composite manager

  6. krypton86 Says:

    Si, sai stavo proprio per caricare la iso di maya nel pennino usb:)
    Di Cinnamon sono rimasto deluso della versione installata e provata su ubuntu, lentissima con di driver proprietari, video scattosi da morire.

    Spero che qualcosa sia cambiato nella versione integrata in mint.

    per quanto riguarda Mate, tempo fa ho avuto gli stessi problemi per i driver proprietari.

    visto che le stai spulciando, potresti anticparmi qualcosa?🙂

  7. krypton86 Says:

    si, compiz è totalmente lento che l’ho cancellato.. Ma mi sto sempre più convincendo di passare a xubuntu o mint, perchè il vecchio gnome non esiste più

    • MasterPJ Says:

      Io uso kde e vado alla grande. Anche Mint 13 è più che valido, e lo installerò come secondo SO d’emergenza affianco a Chakra. Sto già spolpando la rc, settimana prossima pubblico una recensione sia per la versione mate che per la cinnamon se può interessarti.

  8. krypton86 Says:

    ciao master, ti chiederò una cosa impossibile: per caso è possibile installare quel vecchio compiz in ubuntu 12.04?

    • MasterPJ Says:

      più che impossibile direi inutile. Questa scappatoia l’ho proposta per l’instabilità di compiz di quel tempo, ora come ora direi che non ce n’è bisogno. Anche perché ormai Ubuntu è legato a doppio filo a unity e metter mano a compiz credo possa incasinare tutto. Per caso hai problemi che necessitano un downgrade di questo tipo?

  9. GioMBG Says:

    stranamente apriva anche prima se facevo vi file da editare

  10. MasterPJ Says:

    Ciao, meno male che hai risolto da solo perché non conosco vim😀

  11. GioMBG Says:

    Ciao!
    ho un problema con il terminale che mi da veramente fastidio e me lo rende inutilizzabile:
    quando uso vi e mi sposto con le freccie su giu dx sx anzichè spostarmi il cursore mi scrive delle A B C D arghhhh!
    cosa faccio?
    Grazie
    GioMBG

  12. giuseppe Says:

    scusami, volevo dire ubuntu lucid 10.04

    • MasterPJ Says:

      La versione di lucid è la 0.84 e la 0.86 a quel che so ha portato solo bugfix, nessuna nuova funzionalità. Quindi perché aggiornare? Dovresti andare benone cmq. Ma se proprio vuoi penso basti aggiungere il repo sopra citato e dare un dist-upgrade. In teoria, non posso verificare la cosa ne eventuali incompatibilità di pacchetti o di versione.

  13. giuseppe Says:

    ciao, mi aiuti a mettere questa versione di compiz su natty?

  14. Gianni VRG Says:

    Caro MasterPJ, ho fatto quanto consigliato sulla mia MINT 11 da DVD.
    Risultato, compiz 0.8 funziona a meraviglia. Se tu non fossi virtuale, ti baccerei in bocca per la felicità.

    Grazie mille volte mille (senza questo post, sarei certamente tornato al buon kwin)!

    Saluti!

    • MasterPJ Says:

      Mi fa piacere esserti stato utile🙂
      Il buon vecchio compiz non delude ^^ (in effetti esisto davvero da qualche parte, ma la parte dei baci la lascerei più volentieri a qualche bella figliola!)

  15. giuseppe Says:

    le temperature di 55 gradi vanno bene?

    • MasterPJ Says:

      Direi che è altina… fai la prova: fai andare 10 minuti di divx e poi lascia a riposo il pc (acceso) per altri 10. Fallo sia con gli open e poi con i proprietari e vedi la differenza.
      Una volta aggiunto il repo devi fare solo la prima volta il dist-upgrade, poi riceverai gli aggiornamenti dei driver ai automatico insieme a tutti gli altri aggiornamenti.

  16. giuseppe Says:

    grazie, ora provo il comando dei driver in mint..

    quindi per avere i driver sempre aggiornati mi basta fare un apt-get update o apt-get dist-upgrade?

  17. MasterPJ Says:

    Devi installare il pacchetto sensors-applet e poi puoi mettere l’indicato sulla barra di gnome (si parla di gnome 2 classico). Si quel repo è fatto apposta per aggiornare i driver video.

  18. giuseppe Says:

    grazie masterpj,
    non ho capito bene,
    quindi se installo quei repo mi aggiorna automaticamente i driver open?

    per quanto riguarda la temperatura c’è qualche tool apposito per controllarla?

  19. giuseppe Says:

    grazie masterpj,
    io ho un portatile e prima mettevo i proprietari, ma non riesco a tenerli perchè sono troppi orribili.

    preferisco tenermi gli open e lasciare i consumi.. spero di non sbagliare.

    invece i catalyst del sito ati sono differenti da quelli con restrizioni?

    • MasterPJ Says:

      Sono gli stessi, solo che quelli sul sito ufficiale sono più aggiornati ma vanno installati a mano da terminale.
      Se invece vuoi gli ultimi driver aggiornati (proprietari e non) c’è un repo apposta che rende più comoda l’installazione, devi aggiungerlo con:
      sudo apt-add-repository ppa:ubuntu-x-swat/x-updates
      sudo apt-get update
      sudo apt-get dist-upgrade

      Così avrai tutti gli ultimi driver man mano che escono. Teoricamente c’è sempre il rischio bug essendo driver di un repo esterno, ma praticamente sono più i vantaggi che portano perché ogni nuova versione porta notevoli miglioramenti.

      Occhio non solo ai consumi con gli open, ma soprattutto alle temperature che con questo caldo rischiano di diventare pericolose😉

  20. MasterPJ Says:

    Il discorso batteria è molto comune ma dipende dall’hardware, non è matematico che con quel kernel hai meno autonomia, anche se probabile.
    Anche per i driver, dipende dalla scheda video che hai: io ho una radeon 4350 hd sul fisso e con gli open vado via perfettamente, con i proprietari appena guardo un video tutto il pc rallenta e vedo tutto a scatti.

  21. Stefano Says:

    @MasterPJ
    ok ti ringrazio proverò a chiedere li🙂 …comunque confermo che sul portatile è necessario installare i driver proprietari altrimenti ventole e processore vanno a palla con temperature assurde in idle.. io però ti dirò che in quanto a performance non ho notato decrementi tra open e restricted… vanno entrambi bene… a inoltre giusto per dirlo io con kernel 2.6.38 con mint 11 non ho problemi per quanto riguarda la batteria..faccio 2h e 40 circa sia con 7 che mint ..saluti😉

  22. Sanzo Says:

    Che è appunto quello che ho detto!😉

  23. MasterPJ Says:

    @Stefano
    su questo non so aiutarti perché non avendo esperienza diretta non voglio parlare per sentito dire. Meglio se chiedi sul forum di ubuntu.it o lqh.

    @Giuseppe
    Si i driver open sono già installati (sennò come partirebbe anche solo la live in modalità grafica?😉 ), quelli nel campo restrizioni sono quelli proprietari e confermo Sanzo: i proprietari vanno meglio solo su portatili per il risparmio energetico, come performance 1000 volte gli open!
    Occhio che gnome3 è un progetto giovane, ancora non stabile e soprattutto ancora non integrato su ubuntu.

  24. giuseppe Says:

    ragazzi ma per driver open non intendete quelli installati di default?

    quelli invece che compaiono nel menu driver con restrizioni cosa sono?

    comunque, alla fine ho optato per ubuntu + gnome 3 e sembra andare bene, ma non ho intenzione di installare driver viedo perchè penso che incarterebbe tutto

  25. Stefano Says:

    @MasterPJ
    Posso chiederti se per caso tu sai come attivare lo switch delle schede grafiche su mint? ho provato con vgaswitcheroo ma non ho avuto successo…
    grazie🙂

  26. Stefano Says:

    @MasterPJ
    si si per carità su quello ti do ragione…mi sono letto l’articolo..di questa cosa dei codecs di mint non la sapevo…è la prima volta che uso mint…ho sempre usato ubuntu ma non avevo più voglia di restare alla 10.04 così ho provato sia 10.10 che 11.04 ma sempre con dei problemi fastidiosi… invece mint 11 devo dire che mi ha soddisfatto molto🙂

    p.s. (con sempre intendo che ho iniziato a spulciare ubuntu dalla8.04..ma usarla bene e incominciare a capirla dalla 10.04)

    @giuseppe
    non vorrei che il tuo problema fosse legato a compiz… in queste nuove distro.. mint 11..ubuntu 11.04 ecc.. c’è compiz 0.9 che come riportato qua non è stabile nè veloce..e da problemi..prova ad installare compz 0.86 (è scritto sopra come fare) e poi metti i driver proprietari..non dovresti avere problemi

  27. Sanzo Says:

    Posso risponderti io, è molto semplice, perché la ati se ne frega e non da troppa importanza agli utenti linuxiani che usano i loro prodotti. E’ da quando hanno iniziato a “sviluppare” driver per ubuntu che ci sono problemi. Semplicemente non se ne curano.
    D’altro canto gli open invece sono curati da persone che hanno a cuore l’esperienza degli utenti su linux e ogni anno raggiungono traguardi sempre maggiori e quindi migliori performance.
    Questo è il motivo per cui, ad oggi, i driver proprietari ati sono migliori solo sul fronte risparmio energetico, per tutto il resto sono da dimenticare.

  28. giuseppe Says:

    stefano, ma come è possibile che i driver open siano migliori dei driver proprietari?
    posseggo un ati hd 5650 1 giga di ram, e installando i driver proprietari(sia catalyst che da driver con restrizioni) ottengo un peggioramento delle prestazioni

  29. MasterPJ Says:

    @Sanzo:
    Mint è ancora più pronta all’uso che Ubuntu, infatti anche su Ubuntu devi fare i primi passaggi per installare codec vari. Compiz no ma perché è un problema che è nato adesso. La versione dvd è ancora più semplice: finita di installare non devi fare niente di niente, tranne installare eventuali driver proprietari.

    @Stefano
    Lo so che la versione dvd è già pronta ma, come ho detto, è adatta ai principianti. Un utente almeno di medio livello dovrebbe preferire la cd e installare il necessario manualmente, per non avere cose inutili installate e per avere i codec non legati inutilmente da pacchetti come mint-meta-codecs, mint-meta-gnome, mint-meta-gnome-dvd. A tal proposito ti rimando alla mia precedente recensione di Mint 11: https://tekdrops.wordpress.com/2011/05/23/linux-mint-11-katya-%e2%80%93-novita-e-recensione/

  30. Stefano Says:

    comunque io ho installato la versione dvd e ti devo dire che va benissimo e tutte le cose da te indicate non sono da fare..a parte mettere il vecchio compiz..il resto va alla grande🙂
    Saluti

  31. Sanzo Says:

    Visto tutto quello che richiede di fare mint, io sarei più per un ritorno a distro che sono già pronte all’uso e senza problemi.
    Non a caso sono ancora con Ubuntu 10.04🙂
    Per carità, questi problemi mi piacciono e mi cimenterei anche io nel risolverli, peccato la mancanza di tempo😦

  32. giuseppe Says:

    devo cancellare unity da synaptic?

    e compiz da dove lo cancello?

    • MasterPJ Says:

      Puoi fare tutto sia da terminale (se lo sai fare) sia da synaptic che è più semplice visivamente perché hai tutti i pacchetti davanti agli occhi.
      Comunque questa guida è per Mint e l’ho fatta dopo test sul mio pc, non avendola provata su Ubuntu non metto la mano sul fuoco sul fatto che funzioni tutto bene come su mint.

  33. MasterPJ Says:

    Questa guida è per Mint, non l’ho provato su Ubuntu. Di certo però dovrai cancellare tutti i pacchetti relativi a unity, forse è li il problema. Da synaptic fai una ricerca e cancella unity e le sue dirette dipendenze (occhio a non toccare gnome o librerie varie). Fammi sapere
    p.s.
    Mint 11 mi è sembrato più stabile di Ubuntu 11.04 anche con gnome classic (anche se non capisco bene il perchè). Per problemi di driver video ho dovuto aggiornare a Mint 11 il pc di mia sorella che aveva ubuntu 10.04: essendo li abituata all’interfaccia di ubuntu non le volevo scombussolare la vita, quindi ho mascherato mint da ubuntu. Basta che installi il pacchetto light-themes, imposti il tema ambiance e riorganizzi le barre e i menù sulla scrivania in stile ubuntu.

  34. giuseppe Says:

    mi ha dato errori nel cancellare compiz, e poi e poco fluido😦

  35. MasterPJ Says:

    Mint è Ubuntu con un repo in più, quindi mi pare strano che si comporti diversamente. Che tipo di problemi hai esattamente?

  36. giuseppe Says:

    ciao, ho provato la procedura di compiz 0.8 su ubuntu 11.04 (con gnome classic), ma riscontro dei problemi. potresti spiegarmi perchè si comporta diversamente da mint e come posso risolvere?

  37. Stefano Says:

    ottimo grazie..installato linux mint 11 e compiz 0.9 non funzionava proprio…oltre ai problemi che dava con le finestre..seguita la procedura ed è tutto funzionante a meraviglia🙂
    grazie

  38. MasterPJ Says:

    Oltre alla riscrittura hanno anche inserito qualcosina di nuovo. Però è normale che dopo lavori così radicali ci sia qualche problema. La riscrittura in C porterà presto migliori prestazioni per noi e flessibilità per gli sviluppatori, ma allo stadio attuale è ancora una versione da prendere con le pinze😉

  39. giuseppe Says:

    hai fatto benissimo a consigliare il vecchio compiz😉 grazie mille

  40. giuseppe Says:

    ho installato la versione precedente di compiz, come hai suggerito tu, e adesso sembra andare meglio.come è possibile?🙂

    • Sanzo Says:

      “compiz 0.9 è stato riscritto completamente ma mi pare un pochino instabile al momento”
      Perchè è stato riscritto, ma non è ancora privo di bug e problemi quindi non è del tutto a posto.
      Direi che il motivo è questo.

  41. MasterPJ Says:

    Conky è già nei repo, quindi da terminale:
    sudo apt-get install conky

    Per la configurazione invece la trovi sul wiki di ubuntu:
    http://wiki.ubuntu-it.org/AmbienteGrafico/Conky

    Ciao!

    • giuseppe Says:

      ci proverò e ti faccio sapere.
      invece mi vorrei sapere come mai installando i driver proprietari ati compiz va più lento rispetto alla configurazione video di partenza(penso vesa)

      • MasterPJ Says:

        Dipende dalla scheda video, ma in generale l’unico vantaggio dei driver proprietari per le schede ATI è che gestiscono correttamente il risparmio energetico. Il rendering dei video invece è gestito molto meglio con i driver open preinstallati, per questo compiz ora ti risulta più lento. Se hai un portatile usa i proprietari e alleggerisci gli effetti di compiz, se hai un fisso lascia gli open.

  42. giuseppe Says:

    ciao, mi aiuteresti a installare e configurare conky per linux mint 11?


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: