Ubuntu: guida al terminale, synaptic e software center

gnome-terminal

Chi si avvicina a Linux può trovare qualche difficoltà a livello di programmi. In rete si trovano molte guide su come sistemare le cose ma sono sempre fatte per il terminale, che per un utente Windows o Mac appare come una difficoltà non indifferente. Ci sono alternative all’uso del terminale?

Ni. Nel senso che quasi tutte le più comuni funzioni possono essere fatte anche senza terminale, che è invece necessario per compiti amministrativi avanzati, ma non sono affari dell’utente medio. Ubuntu in particolare è dotato di 2 soluzioni per la gestione dei programmi: il software center e synaptic (il primo più semplice e “user-friendly”, il secondo un po’ più avanzato). Da segnalare che synaptic lo si trova in ogni distribuzioni linux con ambiente gnome, mentre su KDE c’è Kpackagekit.

Ubuntu Software Center è uno strumento a prova di niubbo e presenta un’interfaccia semplice ed intuitiva: i programmi sono divisi per categoria e c’è una comoda casella di ricerca che in un secondo ci permette di trovare ciò che ci serve. Una volta selezionato il programma possiamo leggere informazioni aggiuntive ed installarlo semplicemente con il pulsante “Installa”, le dipendenze saranno aggiunte in automatico. Per eliminare un software la stessa cosa, ma cliccando sul pulsante “Rimuovi”.

Synaptic (gestore pacchetti) è un po’ più spartano visivamente, ma permette una gestione più avanzata dei singoli pacchetti e delle dipendenze. Usando la casella di ricerca si trova il software desiderato, ma viene proposto diviso in tutte le sue parti e spesso ci sono anche pacchetti diversi ma che gli sono legati in qualche modo: è un po’ meno immediato nell’individuare ciò che serve, per un principiante. La comodità rispetto al software center è che per installare e rimuovere dei pacchetti basta mettere o togliere la spunta sulla rispettiva casella, in questo modo si possono fare decine di modifiche in una sola volta con il pulsante “Applica”: un notevole risparmio di tempo!

Il terminale infine è lo strumento meno immediato (perché occorre sapere i comandi) ma il più avanzato perché permette la gestione più approfondita possibile su qualunque cosa, ed è il più veloce nello svolgere le operazioni richieste. Vediamo quali sono i comandi più comuni.

sudo apt-get install nomepacchetto
Spiegazione: sudo è il comando che conferisce privilegi di amministratore, infatti richiede la password; apt-get è il programma che gestisce i pacchetti nelle distro Debian-based; Install… installa!! E poi il nome esatto del pacchetto: es. scrivendo firefox lo si installerà e ci verrà chiesta conferma di installare tutte le sue dipendenze.

sudo apt-get remove nomepacchetto
Questo elimina un particolare pacchetto e le sue dipendenze.

Tutto questo vale per programmi presenti nelle liste predefinite… ma se volessimo installarne uno esterno? Bisogna aggiungere il rispettivo repository, che troverete cercando con Google nel sito Launchpad. Prendiamo ad esempio il repo ppa:pincopallino/ppa

Per aggiungerlo sa synaptic dovrete cliccare Strumenti -> Repository, poi nella scheda “altro software” selezionare “aggiungi” e scrivere ppa:pincopallino/ppa, poi chiudere tutto e in synaptic aggiornate la lista. Ora troverete il programma che vi serve con il modulo di ricerca.

Da terminale invece basta dare:
sudo apt-add-repository ppa:pincopallino/ppa
sudo apt-get update
Il primo aggiunge il repo, il secondo aggiorna la lista. Molto più veloce, no?

Ed ecco spiegato perché le guide online si trovano tutte per il terminale: è molto più veloce e pratico, inoltre fare copia incolla dei comandi proposti è più immediato che spiegare di dover fare decine di click.

Tirando le somme il Software Center va bene per i nuovi arrivati, se si è un po’ smaliziati si passa a Synaptic, mentre gli utenti esperti con il terminale risparmiano un mucchio di tempo. Quindi non è vero che su linux si lavora solo a riga di comando, si può vivere benissimo anche senza, è solo uno strumento più comodo e avanzato.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: