Xubuntu 11.04 con Xfce 4.8 – l’erede del vecchio gnome?

Xubuntu_Logo

Oggi parliamo di una derivata ufficiale di Ubuntu, che nell’ultimo anno ha visto un periodo di crisi causato dall’arrivo del super leggero Lubuntu. Nella sua ultima incarnazione Xubuntu 11.04 prova a tornare alla ribalta forte del nuovo Xfce 4.8, quali frecce ha nel suo arco?

Gli sviluppatori di Xfce hanno fatto un lavoro davvero notevole in quest’ultima versione, cercando di mantenere le buoni basi passate e concentrandosi sull’usabilità e l’estetica, due punti centrati in pieno!
Esteticamente avremo la barra principale in alto, con un menù molto pratico, e in basso ci sarà una seconda barra mascherata da dock a scomparsa, con le principali applicazioni.
Il parco software è vicino a quello di Ubuntu e la configurazione delle impostazioni è centralizzata in modo da offrire il massimo della praticità. Il nuovo tema è molto più elegante e pulito che in passato: a prima vista assomiglia ad Ambiance ma in alcuni dettagli strizza l’occhio a Mint.
Per l’elenco completo delle caratteristiche di Xubuntu 11.04 vi rimando al sito italiano.

Qualche nota dolente… ci sono piccole cose che fanno rimpiangere gnome, xfce è più ristretto come ambiente: per esempio non c’è una pratica applet per lo scaling della cpu, il task manager non è paragonabile al gnome-system-monitor, la personalizzazione del sistema operativo è flessibile fino a un certo punto e il file manager non è ai livelli di nautilus.
Senza contare che ormai non è più possibile chiamare Xubuntu una distro leggera, perché i consumi di ram e la reattività sono del tutto identici ad Ubuntu (senza effetti grafici).

Ma allora, perché mai dovrei scegliere Xubuntu se xfce è più limitato di gnome senza essere più leggero? Perché ormai gnome così come lo conosciamo sta morendo: il prossimo futuro vedrà Gnome-Shell e Unity darsi battaglia, e se non vi piacesse ne una ne l’altra interfaccia? (cit. “sono fatte con il guano!”) Ecco che xfce diventa una possibilità, adotta uno schema di utilizzo più classico e fornisce (quasi) tutto il software di cui abbiamo bisogno.
Personalmente finché è possibile preferisco restare sul vecchio gnome 2, quindi su Mint o Ubuntu 11.04, ma fra un annetto sono certo che Xubuntu inizierà a ricevere consensi e la strada di sviluppo intrapresa è quella giusta.

Vi consiglio di seguire questo progetto perché potrebbe riservare piacevoli sorprese…

xubuntu_11.04

Annunci

2 Risposte to “Xubuntu 11.04 con Xfce 4.8 – l’erede del vecchio gnome?”

  1. Raffaele Says:

    Ormai linux senza gnome 2 fa schifo. XFCE e LXDE rendono il tuo computer simile ad una calcolatrice e KDE è un disastro totale. Gnome 3 e Unity sembrano fatto più che per pc, per dei tablet ed hanno un intuitività di una cabina telefonica in mezzo al deserto. A questo punto è difficile scegliere tra il peggio.

    • MasterPJ Says:

      Diciamo che Xfce e LXDE vanno bene su vecchi pc quando non si ha altra scelta. KDE può piacere o meno, ma di certo funziona ed è un’alternativa concreta. Sono d’accordo che con la morte di gnome2 i desktop linux non sono più gli stessi… affronterò proprio questo argomento nel mio prox articolo in uscita fra qualche giorno. Una soluzione (al momento) c’è e la sto usando in questo momento 🙂


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: