Miglior scheda video per Linux? nVidia vs ATI vs Intel

driver_linux

Ecco uno degli argomenti più discussi e spinosi della rete, i driver video su Linux. I problemi che sorgono sono dovuti alla sempre troppo scarsa attenzione verso il pinguino. Ma le buone possibilità non mancano, basta trovare quella adatta alle proprie esigenze!

Come saprete, una scheda video per funzionare ha bisogno del driver, cioè un programma che dica al pc come usare la scheda. Le case produttrici forniscono i propri driver insieme alle schede, e questo è ovvio… ma essendo soluzioni spesso non libere, su Linux sono nati dei progetti per sviluppare in modo open source dei driver video alternativi, lavorando per reverse engineering.

Il reverse engineering consiste creare un software che faccia funzionare un hardware senza conoscere come esso sia stato progettato, cioè a tentativi e test. Ovviamente chi costruisce le schede sa come funzionano e per loro scrivere un driver è semplice e i risultati (di solito) sono migliori. Lavorando al contrario capirete che ci vuole parecchio tempo per raggiungere buoni risultati.

Vediamo in modo semplice e pratico come si comportano le 3 marche di schede video principali (nVidia, AMD/Ati e Intel) sui sistemi Linux, prendendo in esame sia i driver proprietari delle case, sia quelli open della comunità.

Nvidia, driver proprietari
Pur non provando molta simpatia per le schede Nvidia, devo ammettere che i driver proprietari forniti sono quelli più performanti in assoluto, parlando di grafica 3D. Inoltre sono abbastanza allineati con la controparte Windows, gestiscono bene il risparmio energetico e non hanno problemi nella riproduzioni dei video. Unica pecca: in caso di monitor multipli (a seconda del modello della scheda) danno qualche noia nel trovare la perfetta configurazione, infatti capita di dover modificare Xorg a mano.

Nvidia, driver open
I driver open per le schede Nvidia sono, purtroppo, un progetto ancora molto giovane e più indietro degli altri. Certo funzionano, ma il supporto al 3D latita, le prestazioni video sono scarse e il risparmio energetico non lo considererei.
Ad oggi non trovo alcun motivo per preferire questi driver a quelli proprietari, visto l’ottima qualità di quest’ultimi.

AMD/Ati, driver proprietari
Lavorare con schede Ati è un po’ particolare e bisogna scendere a compromessi. I driver fglrx sono adatti per la grafica 3D e soprattutto per i notebook, perché gestiscono in modo corretto ed efficace il risparmio energetico. Per contro sono pessimi, almeno con diversi modelli di schede, nella riproduzione dei video. Del tipo che guardando un .avi tutto il sistema operativo rallenta e il film va a scatti. Altro difetto di questi driver è il consumo anomalo di ram: a volte capita di avere 2,3,4 cento mega occupati in più senza ragione. La configurazione di schermi multipli è buona e semplice. Peccato che AMD non dia a Linux la stessa attenzione che da a Windows.

AMD/Ati, driver open
Iniziamo col dire che questi driver non vanno assolutamente considerati sui notebook, dato che il risparmio energetico non funziona e vi troverete un portatile incandescente che consuma la batteria in un attimo. Su pc desktop invece può essere la migliore scelta visto che riproduce i video perfettamente e gestisce in automatico e bene gli schermi multipli. Per contro, le prestazioni col 3D sono appena sufficienti.

Intel
Le schede Intel sono normalmente integrate in alcune motherboard, sia per notebook sia per pc desktop. La cosa particolare (e ottima) di questa casa è che i suoi driver sono già open source! Esatto, quindi non c’è da scegliere tra open e proprietari. Ne consegue che dal punto di vista funzionale, della programmazione e dell’ottimizzazione delle prestazioni, le schede Intel sono quelle che lavorano meglio e che hanno meno problemi in assoluto. L’unico difetto è che sono generalmente di fascia bassa o medio/bassa quindi vanno bene per l’uso casalingo, ma non se servono performance elevate.

Quindi cosa scegliere? Dipende dalle vostre esigenze. Io posso consigliare:

  • Utilizzo base su ogni tipo di pc: schede Intel, non avrete problemi e tutto funzionerà bene.
  • Utilizzo multimediale su pc desktop: schede Intel oppure Ati con driver open.
  • Utilizzo multimediale su notebook: schede Intel oppure Ati con driver proprietari.
  • Per alte performance e grafica 3D su ogni tipo di pc: schede nVidia con driver proprietari.

N.B.
Le schede nVidia ovviamente vanno bene anche per un uso di base o multimediale, solo che personalmente non mi piacciono troppo a livello hardware (anche come qualità/prezzo). Ho avuto esperienze di problemi nella configurazione, inoltre quelle integrate non girano bene come dovrebbero pur avendo degli ottimi driver.
La situazione sul versante driver open è sempre in continuo sviluppo e miglioramento, magari fra un anno la situazione cambierà molto… allora ne riparleremo.

Per il momento questo è il quadro più o meno generale, poi ovvio ci sono sempre i modelli più compatibili e quelli più sfigati… quindi, marca a parte, consiglio sempre di fare ricerche in rete prima di scegliere una scheda video da usare con il pinguino.

“Scusa… ti si vedono le palle ciccialculo!”

2 Risposte to “Miglior scheda video per Linux? nVidia vs ATI vs Intel”

  1. Marco Battistini Says:

    Non sono molto d’accordo


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: