Windows 7 in sicurezza

win7-patch

Torniamo a parlare di sicurezza. Di questi tempi si spendono molti soldi ed energie nel cercare di proteggere il proprio pc di casa, spesso senza grossi risultati. Per dormire sonni tranquilli bastano pochi accorgimenti, oltre che un minimo di attenzione.

Per garantire maggior sicurezza sui nostri sistemi Windows 7 ci sono tre fattori da prendere in esame, nell’ordine: impostare correttamente Windows stesso, usare i software adatti, istruire l’utente a comportarsi nel modo giusto. Andiamo con ordine.

Impostazioni di Windows
La primissima cosa da sapere è che buona parte del malware (virus e affini) può infettare il vostro pc perché ha i permessi di accedere alle parte vitali del sistema operativo. Fermi tutti! Perché??? Perché quando si installa Windows, nel 99% dei casi, l’account che si usa quotidianamente è un account da amministratore: cioè l’utente può compiere azioni e avviare programmi che possono modificare Windows stesso, di conseguenza un malware avviato in questo ambiente può fare lo stesso.
Come rimediare? Basta andare nel pannello di controllo nella gestione utenti e creare un secondo account, che chiameremo admin. Poi dovremo selezionarlo come account da amministratore, mentre il nostro come limitato da utente. Diamo poi una password (possibilmente di almeno 8 caratteri, non di senso compiuto, con lettere e numeri) all’account admin. Ecco fatto! Ora l’UAC anziché chiederci solo conferma delle nostre azioni ci chiederà anche la password, e noi lavoreremo a livello utente.
Questo accorgimento da solo è già molto importante per difendere Windows.

Usiamo i software giusti
Il secondo passo da compiere è quello di scegliere con la testa i programmi da usare. Prima di tutto occorre un antivirus, consiglio di usare Avira Personal Free: è in italiano, completo, veloce, molto potente e gratuito. Poi serve un firewall: molti lo sottovalutano ma è vitale per la protezione del pc nella rete. Consiglio Comodo Firewall (nell’installazione selezionate solo il firewall, senza antivirus), molto versatile, efficace e gratuito.
Una precisazione: questi due prodotti, pur essendo gratis, sono tra i migliori della loro categoria secondo diversi test (per es. AVcomparatives). Diffidate di grandi prodotti commerciali all-in-one che offrono un nome altisonante o tante funzioni completamente inutili, tipo anti-spam, anti phishing ecc… (per difendersi da queste cose basta il buon senso dell’utente).
Ora che la protezione di base è fatta è importante scegliere un buon browser, senza dubbio consiglio Firefox che oltretutto è opensource, questo lo rende molto più sicuro e versatile di Internet Explorer.
Ne consegue che anche per le e-mail è buona cosa scegliere un client open, quindi installiamo Thunderbird!
Vista la quantità di malware che si diffonde tramite i documenti e le macro, non posso che consigliare l’utilizzo dell’ottimo Libreoffice al posto di MS Office.
Se volete completare l’opera usate VLC come player multimediale al posto dei soliti windows media player, realplayer, divx player: è open, ha già tutti i codec possibili incorporati, quindi non cadrete nel solito tranello: scarica questo codec per vedere il film… se VLC non riesce ad aprire un file state sicuri che era un fake!
Come vedete basta un pizzico di open source per navigare tranquilli.

L’utente
Ecco il punto più problematico… tutte le precauzioni prese finora non servono a una beata cippa se poi l’utente non ha idea di come si usa un pc. Ci sono diverse cose da tenere a mente, tra le più importanti:

  • Installate software solo da fonti ufficiali, vale a dire tramite il sito degli sviluppatori.
  • Non usate mai crack: è bene usare solo software originale, meglio ancora se open source.
  • Non installate giochi, estensioni per il browser, presunti antivirus o simili tramite internet. La maggior parte di queste cose sono infatti falsi software che installeranno del malware.
  • Fate attenzione alle e-mail e alla pubblicità, per maggiori dettagli vi rimando a un articolo di Sanzo.
  • Non inserite le vostre credenziali (login e password) da siti non più che verificati, anche qui Sanzo vi può spiegare come fare.
  • Tenete il pc aggiornato: tutti i programmi, e Windows stesso, vengono migliorati e corretti tramite gli aggiornamenti.
  • Occhio quando siete in giro: se usate un pc non vostro (specie se in un internet point, un aeroporto ecc…) cercate di non dare mai le vostre credenziali per e-mail, la banca o qualsiasi cosa: è possibilissimo che vi sia installato un malware che può copiare e rubare il vostro login (come un banale keylogger).

In generale: diffidate di tutto, attenzione ai login, verificate la provenienza di ogni software che installate e tenetelo aggiornato.

Se avete seguito questa guida direi che siete già a buon punto sul lato sicurezza. Certo, oggettivamente i sistemi Windows sono quelli più vulnerabili di tutti… quindi l’unico vero scudo efficace è migrare verso sistemi operativi Unix-like o Linux, ma per il momento direi che avete innalzato le vostre difese in modo più che considerevole!🙂

“Follow the white rabbit”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: