QR code, il testo in una foto


Quanti di voi non conoscono i codici a barre? Penso nessuno, ma se la vostra conoscenza si ferma qui, siete decisamente antichi.
Basta distrarsi un solo istante che la tecnologia vi lascia indietro, ed infatti è proprio il mio caso e forse anche il vostro!

Quell’immagine strana che vedete sopra come apertura all’articolo si chiama QR code ed è una sorta di evoluzione dell’ormai vetusto (anche se ancora molto utilizzato e funzionale) codice a barre.
Quest’immagine è un crittogramma e ognuno di essi può contenere fino a 4296 caratteri alfanumerici (altro che i semplici sms da 160 caratteri!) ed è fatta per essere letta da qualsiasi dispositivo portatile dotato di una fotocamera, vedi i cellulari. Ebbene si, quell’immagine è prodotta in una sorta di codice digitale che, un software apposito può decodificare ed estrrarre un messaggio di testo, anche piuttosto lungo! Oltretutto è uno standard internazionale quindi ogni codice creato da una parte del mondo (se rispetta gli standard) può essere letta dall’altro e viceversa.
Esistono un sacco di software (gratuiti e non) che permettono di leggere i QR code da cellulare, scegliete quello che più vi piace; io per il mio nokia sto sperimentando il programma: BeeTagg.

Scommetto che arrivati a questo punto potrebbe interessarvi la possibilità di crearli per vostro conto, ed ecco che andiamo a farlo!
Esiste la possibilità di creare il vostro QR code direttamente con Ubuntu, purtroppo però funziona via terminale ed è leggermente difficile da usare in quanto non si riesce a trovare una guida esaustiva sull’argomento , quindi per semplificare le cose vi lascio questo link: qrcode-generator.com che permette di crearli istantaneamente sul web.
Se visitate il link vi accorgerete di un’altra potenzialità di questo strumento, ovvero la scheda contact. Qui ci sono molti campi predefiniti da compilare, non serve riempirli tutti, quello che conta è che viene creata una vcard ovvero un biglietto da visita elettronico scritto in un formato che qualunque cellulare conosce e riconosce come scheda della rubrica. In altre parole non dovrete più perdere tempo a scambiarvi tutti i dati con gli amici con cui vorrete restare in conttatto poiché, con una semplice vcard, in un istante il vostro nuovo amico avrà immediatamente tutti i dati che vorrete passargli nella sua rubrica del cellulare (test condotti a Ottobe 2011 evidenziano che solo i blackberry funzionano bene con questo sistema, gli altri cellulari non sono ancora pineamente compatibili)! Ottimo anche per creare i propri biglietti da visita di lavoro, non ci sarà più bisogno di lasciare cartoncini dovunque, una passata al codice e il vostro potenziale cliente avrà tutti i vostri recapiti.

Esiste uno sviluppatore (italiano oltretutto!) che ha creato un programma a interfaccia grafica, per chi volesse provarlo: SPyQR. E’ ancora agli inizi, ha ancora grandi margini di miglioramento, ma è molto comodo.

Esiste infine anche la possibilità di leggere un QR code tramite Ubuntu sul pc, purtroppo però si può fare solo da terminale e non è il massimo della comodità, molto meglio usare il cellulare. Per chi fosse comunque interessato a usare il pc per creare e leggere i codici, i programmi da installare sono: qrencode(per creare) e libdecodeqr-examples(per decodificare) (guida all’installazione).

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: