Samsung Galaxy S2, una recensione critica

samsung_galaxy_s2

Un paio di settimane fa mi sono, finalmente, “Androidizzato” con un Galaxy S2, il modello di punta Samsung (e dell’intero attuale mercato degli smartphone). Di recensioni in rete ne trovate a decine, ma non ne ho trovata una un po’ critica e dettagliata. Mettiamo questo dispositivo al microscopio come si deve…

Per le caratteristiche tecniche vi rimando al sito ufficiale, mentre voglio soffermarmi sui punti chiave per capire se vale la pena o meno di spendere così 600 euro.

Hardware
Appena lo si prende in mano ecco l’impressione: “ma è finto? Azz se è leggero!”. Fin troppo. Diciamo che dopo qualche giorno ci si abitua all’estrema leggerezza del gs2, ma rispetto a qualsiasi altro smartphone sembra vuoto e fragile, può non piacere. Personalmente avrei sostituito alcune parti esterne di plastica con del metallo, avrebbe dato solidità e qualche grammo un più che non guasta.
Il display super amoled plus è uno spettacolo! Pur non avendo una definizione elevata come i recenti concorrenti che equipaggiano un qHD (HTC Sensation) o un retina (iPhone) l’effetto finale è di gran lunga superiore secondo me: nero profondissimo, ottimi contrasti e colori molto vivi… forse anche troppo, ma si può regolarli in modo da renderli più naturali. Un difetto intrinseco di questo display è che sparando così i colori, la fisica ottica e l’esperienza con le tv fullhd ci insegnano che per avere questo risultato bisogna pompare la componente blu della gamma cromatica. Risultato: il bianco è meno puro e intenso ma tendente leggermente all’azzurro. Il 90% degli utenti probabilmente non lo nota, chi ha un po’ d’occhio si.
Con uso intenso la batteria arriva giusto fino a sera, con uso normale (chiamate e sms occasionali) dura più di due giorni, non male ma neanche il massimo.
Vibrazione, suoneria e qualità delle chiamate sono ottime, come anche la capacità di ricezione e di ripresa del segnale in zone poco coperte. Dove lavoro i cellulari non prendono praticamente una cippa, mentre il mio gs2 pur con una tacca scarsa non mi lascia mai a piedi.
La fotocamera è di ottima qualità, sia le foto che i video a 1080p vengono benissimo e ci sono tante funzioni utili e migliorative rispetto alla base Android.
Il vero difetto di progetto di questo dispositivo è la posizione dell’altoparlante: si trova sul retro in basso a destra, una posizione decisamente infelice… quando lo si impugna orizzontalmente per giocare o scrivere è naturale coprirlo e addio suoni, bisogna imparare a lasciarlo libero. O anche se hai il cell in tasca o nella “calzetta” bisogna stare attenti a lasciarlo al vento per non togliere l’udibilità delle suonerie. Sarebbe bastato mettere 2 mini speaker nella parte superiore, affianco al jack delle cuffie, e sarebbe stato perfetto. Peccato.

Touchwiz
Il dispositivo esce di base con Android 2.3.3 ma, come molti sapranno, la versione equipaggiata dai device Samsung è tutta ridisegnata e personalizzata con l’interfaccia Touchwiz… diciamolo pure: l’aspetto dei desktop, del menu e delle icone ricorda iPhone, pure troppo per chi (come me) non ha in simpatia la casa della mela.
Tutto è ben integrato e funziona a dovere, ma se ci si vuole scostare dallo stile “Appleiano” ed avere più flessibilità estetica di alternative ce ne sono un sacco sul Market (grazie Android, grazie Google e grazie mondo open source!).

La mano morta di Samsung
Veniamo ora alla parte peggiore di questo dispositivo, anzi per meglio dire di tutti i dispositivi del colosso sud coreano: la gestione del software.
A differenza di altri produttori (come HTC, che conosco per via del Desire della mia ragazza), Samsung tende a mettere le briglie corte su un sistema operativo (potenzialmente) aperto come Android. Lo si nota quando c’è da fare un aggiornamento del firmware… come si fa? Tramite Kies. Un programma fatto veramente coi piedi e disponibile solo per Windows e Mac. Già qui: uno smartphone Android, che è basato su kernel linux e diverse parti open, permetti di gestirlo unicamente tramite un software proprietario e senza il supporto ai sistemi operativi gnu/linux? Bravi! Oltretutto Kies è una schifezza e quando aggiorna è lui che installa il nuovo firmware, non delega il processo allo smartphone. Indi per cui bisogna pregare che in quei 2 minuti di update il collegamento usb e la corrente elettrica non saltino, altrimenti vi ritroverete un fermacarte da 600 euro.
Viene naturale dire: beh, allora aggiorno via OTA (On The Air, cioè il cell tramite internet scarica e installa il nuovo firmare per i fatti suoi). Beh non proprio. Intanto gli aggiornamenti via OTA arrivano (inspiegabilmente) settimane e settimane in ritardo rispetto che su Kies, inoltre per utilizzare il servizio bisogna sottoscrivere un account Samsung. Perché? Chiedetelo a loro, non ha alcun senso. Ok è gratuito e non ci si perdete niente… ma perché?
Gli utenti gnu/linux (come me) che vogliono aggiornare non possono nemmeno usare virtualbox perché il riconoscimento usb non funziona sulla macchina virtuale. Bisogna avere un pc windows o almeno una partizione dedicata. Con linux si può solo gestire il gs2 come memoria di massa per il trasferimento dei contenuti, ma anche qui bisogna selezionare la modalità in questione dalle opzioni a mano prima di collegare il cavo, quando i cell di ogni marca da una vita te lo chiedono in automatico appena li colleghi.
Samsung da questo punto di vista è davvero pessima.

Esperienza utente
Il Galaxy S2 non delude le aspettative per quanto riguarda la potenza: tutto è sempre iper fluido senza la minima incertezza, dalla navigazione ai giochi, i video in flash a 1080p se li mangia come niente, da questo punto di vista non si può oggettivamente aprir bocca.
Una cosa che manca nel mondo Samsung, rispetto ad HTC per esempio che in questo campo la reputo la marca migliore, è un certo numero di comode funzioni preinstallate: spesso bisogna andare in mezzo ai menù per svolgere azioni elementari per le quali sarebbero bastati 3 widget da un pugno di righe di codice ciascuno.
Come ho già detto l’esperienza Touchwiz è bella e uniforme, ma va a gusti: a me andava stretta e ho rivoluzionato l’interfaccia un bel po’. Presenta diverse mancanze concettuali elementari che evidentemente Samsung non prende sul serio, diciamo che la sua politica è fatta per l’utente niubbo medio: tutto bello e tutto funziona, però nel modo che dico io ed entro i binari che ti impongo, se vuoi di più pensaci da solo, il Market sta li.

Considerazioni
Senza dubbio è uno smartphone più che valido e si merita il posto che ha in commercio, ma assolutamente non è privo di difetti e con quello che costa uno si aspetterebbe una maggior ricerca della perfezione.
Ripeto: di potenza ne ha da vendere, l’interfaccia è buona ma per fortuna si può migliorarla molto, la gestione del software con Kies è una cagata colossale e solo per questo si potrebbero preferire altri modelli come l’HTC Sensation o l’imminente Nexus Prime (tanto per restare in fascia top). E’ vero che non si aggiorna tutti i mesi, ma è una cosa che mi scoccia parecchio… fortuna che i pregi sono talmente marcati che di giorno in giorno Kies mi esce dalla testa.
Ne consiglio l’acquisto? In generale si, però occhio ai pro e contro che ho elencato, valutate voi stessi se questo smartphone può fare al caso vostro. Restate sintonizzati col prossimo articolo sui miglioramenti e la personalizzazione del Galaxy S2!

“SICACA!”

14 Risposte to “Samsung Galaxy S2, una recensione critica”

  1. MasterPJ Says:

    Gli aggiornamenti sono ottimi, secondi solo alla velocità della serie nexus (perché montano un android “puro” made in google) ma migliori di tutti gli altri produttori. Si ti confermo che per la musica basta collegarlo al pc in modalità memoria usb e fare copia incolla. Anzi, puoi anche gestire la musica del gs2 tramite banshee (se usi gnome), un po’ come itunes gestisce iphone. Se invece sei su kde anche amarok permette le stesse cose, ma devo fare ancora qualche test su quest’ultimo prima di assicurarti che sia davvero compatibile.

  2. dude1992 Says:

    grazie per la risposta chiara e rapida😉
    quanto sono frequenti gli aggiornamenti del gs2? e ancora una cosa, per la musica basta solo collegarlo al pc tramite usb e copiarla come fosse una chiavetta (senza problemi anche su linux)?

  3. dude1992 Says:

    Ciao
    finalmente ho trovato una recensione che citi anche i difetti, non sapevo di kies, e soprattutto la poca o nulla compatibilità con linux mi ha spiazzato.
    Comunque io stavo pensando di comprarmi uno smartphone ed ero indeciso tra gs2 e il nuovo nexus; sto leggendo recensioni vedendo videorecensioni (voglio essere sicuro prima di spendere 500-600 euro…). Tu quale consigli?

    • MasterPJ Says:

      Ciao,
      il nuovo nexus per me è valido solo per l’alta risoluzione del display. Calcola però due difetti enormi: non ha più neppure la modalità usb come memoria di massa, funziona solo tramite kies. Ne consegue che su linux sei fregato, almeno finché qualche programmatore non trova il modo di farlo funzionare. Altra magagna è che il nexus con android 4 non supporta il flash, vogliono spingere sull’HTML5 ma per me stanno bruciando le tappe dato che non è ancora talmente usato in rete da poter rimuovere il flash.
      Io ti dico il mio parere: OGGI compra il gs2 (io sono molto soddisfatto del mio, per aggiornarlo usa una partizione windows, non virtualbox perché non funziona bene), magari fra uno o due anni il nexus si potrà usare su linux e il flash non sarà un problema… ma fino ad allora il nexus sarà già superato😉

  4. Tommaso Benassi Says:

    Hai ragione…. ma cavoli, ogni giorno esce un nuovo modello
    Oggi ho visto il Droid Razr, e anche quello non disdegna dall’avere buone referenze.
    Idem per Htc Sensation Xe e non oso immaginare quello che possa uscire a breve…
    è un mondo pazzesco!
    Io dell’ Gs2 farei un uso “tranquillo”: navigazione con wi-fi, fotocamera ( mi interessa abbastanza) , video e musica e ovviamente messaggi e telefonate. L’ unica cosa che mi lascia ancora un po’ perplesso è la risoluzione dello schermo e forse l’unica soluzione per convincersi e quella di provarlo.

    • MasterPJ Says:

      Si va provato per quello. Io sinceramente non la avverto la risoluzione inferiore alla concorrenza, perché lo schermo largo e la resa del display rendono molto molto bene, specie sui video.

  5. max Says:

    ha questa è bella ….è troppo leggero! assolutamente fantastica…ti consiglio di piombare la cover per rislvere questo gravissimo problema.

    • MasterPJ Says:

      Beh se a te non dispiace buon per te. Personalmente, e come me pare molti altri in rete e non, avere in mano una piuma non da un gran feeling. Per farti un altro esempio: presente il sixaxis di ps3? E’ fin troppo leggero per via della mancanza della vibrazione, fa strano giocare con un pad così, mentre la consistenza del dual shock 3 è più piacevole.
      Gusto personale, però è così.

  6. MasterPJ Says:

    Dipende se può aspettare o no. Non sarà mai un “buon momento” per comprare, dato che la corsa ai nuovi modelli pare sia inarrestabile.
    In questi giorni sta uscendo il nuovo nexus prime (sempre prodotto da samsung) e pare un buon dispositivo, specie per il fatto di avere un android puro e in versione 4. Dal punto di vista tecnico sembra buono ma non credo superi il gs2: il processore è circa lo stesso, il display è il più definito di tutto il mercato, perfino meglio di iphone con un impressionante 1280×720, anche se super amoled (non plus). Questo dispositivo è allettante, sia per la linea estetica, per il prezzo e per il display… non saprei davvero pronunciarmi, anche perché non l’ho mai avuto in mano e non mi piace parlare per sentito dire dalla rete.
    Il gs3 arriverà l’anno prossimo e l’attesa è lunga, si parla di dual core 1.8 ghz e caratteristiche hardware sinceramente quasi “troppo pompate” per uno che non passa le giornate su giochi 3d. A livello di utilizzo, anche multimediale (esclusa grafica 3d che questa non ha limiti di “potente a sufficienza”) posso solo dirti che il gs2 è all’altezza di tutto, e probabilmente lo è anche il nexus prime. Fossi in te valuterei questi due modelli, trova un media world dove li puoi usare entrambi affianco e valuta l’usabilità effettiva. Mentre con le videorecensioni su youtube avrai il limite di potenza hardware di entrambi (certamente faranno confronti gs2 vs nexus prime). Con questi 2 dati alla mano vedi cosa preferisci🙂

  7. Tommaso Benassi Says:

    Concordo su tutto quello che hai detto e forse l’gs2 è il miglior compromesso.
    Ultima domanda
    Girovagando su Internet mi sono imbattuto in altri modelli (es galaxy nexus) e mi è venuta la domanda:vale la pena comprare il gs2 anche se è uscito da un po’ o è meglio aspettare un eventuale gs3 o possibili nuovi terminali anche se di diverse marche?
    MI rendo conto che sia tutto molto soggettivo ma lei che farebbe?
    Grazie ancora

  8. Tommaso Benassi Says:

    Salve
    Dovrei cambiare cellulare e sarei indeciso tra Sensation e gs2.
    Ormai sono diventato pazzo a leggere recensioni su recensioni e commenti ma non sono ancora convinto.
    Il Sensation mi piace per materiali, la sense che (avendola provata) è fantastica e lo schermo che ha una bella risoluzione. Il gs2 l’ho provato di sfuggita in un areoporto e mi è sembrato (come a detta di molti) molto plasticoso e “insicuro”… ma il fatto che abbia uscita hdmi, usb host e altre piccole cose mi intriga…
    Ho trovato varie offerte allettanti su internet e ora mi devo decidere
    Lei cosa consiglia?

    • MasterPJ Says:

      Buonasera (le do del tu per comodità, faccia pure lo stesso🙂 )
      inizio col dire che in rete c’è una malinformazione pazzesca su queste cose, secondo ne io ne nessun altro in rete potrà mai consigliarti uno smartphone in quanto non è possibile sapere che tipo di utente sei e che esigenze hai. Posso solo darti informazioni a confronto, poi starà a te valutare la scelta migliore per te stesso.

      I vantaggi del galaxy s2:
      Display super amoled plus, che pur avendo una definizione leggermente inferiore al sensation rende molto di più visivamente per via del forte contrasto e colori brillanti. Gli aggiornamenti arrivano in tempi decenti e i cell vengono supportati per molto tempo, anche se purtroppo tramite quella schifezza di kies.
      Quanto a potenza pure è superiore al sensation, per via del processore (a parità di frequenza lavora meglio), di maggiore ram e di 16giga di memoria già compresi. Infatti è l’UNICO smartphone attualmente sul mercato capace di riprodurre filmati in flash a 1080p senza nessuno scatto.
      Dal punto di vista multimediale è eccellente, dalla fotocamera alla quantità di formati video supportati, Samsung è la marca che spinge di più sul multimediale. Occhio però: non ha l’uscita hdmi, ma una normale microusb, al limite ci sono gli adattatori per la riproduzione su tv via hdmi

      Svantaggi del gs2
      E’ leggero, finissimo e tutto in plastica ed effettivamente da un senso di fragilità che richiede diversi giorni per essere superato. Ma esistono le cover al limite😉
      L’interfaccia touchwiz è opinabilmente bella, a me non piace, infatti il mio gs2 l’ho modificato un sacco come ho spiegato nell’articolo Pimp my Galaxy S2.

      Vantaggi del Sensation
      L’interfaccia Sense è più rifinita e completa out-of-box, non necessita di grandi cambiamenti in genere. HTC cura molto l’esperienza utente comoda e semplice, più di samsung. I materiali sono migliori ed il dispositivo più pesante, la risoluzione del display maggiore anche se, avendolo provato, non l’ho trovato globalmente superiore al gs2, preferisco il super amoled plus.

      Svantaggi del Sensation
      E’ meno potente a livello hardware, meno memoria in ram e archiviazione. Gli aggiornamenti arrivano comodamente via OTA ma spesso con mesi e mesi e mesi di ritardo, se arrivano!

      In generale il gs2 è potenza e multimedialità, il sensation più un uso normale e accomodante per l’utente. Valuta tu, io sono per la potenza (anche perché i soldi spesi sono gli stessi quindi mi sembrano spesi meglio, per me!)🙂

  9. roberto Says:

    Bravo ottima recensione! Per quanto riguarda gli aggiornamenti odio in modo assurdo il kies come hai detto tu. HTC è avanti anni luce per il resto rimane un buon smartphone.

    • MasterPJ Says:

      Grazie🙂
      Eh si, peccato perché sarebbe bastato davvero un niente per rendere questo smartphone perfetto, peccato che non tutti ragionino nel bene dell’utente….


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: