Firefox e Thunderbird sempre aggiornati su LMDE

Firefox_Thunderbird

Pur essendo Linux Mint Debian Edition un progetto dal notevole potenziale e che migliora di mese in mese, ha ancora qualche lacuna. Per esempio, pur essendo una rolling, per qualche inspiegabile motivo Firefox e Thunderbird non sono al passo con gli aggiornamenti. Vediamo come risolvere.

Premetto dicendo che secondo me è assurdo che una distro, sia essa una rolling, una roccia come Debian o una via di mezzo come Ubuntu, non tenga SEMPRE aggiornati questi due software all’ultimissimo rilascio di Mozilla. Che danni può fare? Quali instabilità si possono creare? Sono la finestra che ci affaccia sul web e con gli aggiornamenti arrivano miglioramenti e soprattutto bugfix di sicurezza, quindi ci sono solo vantaggi a restare al passo.

LMDE, essendo basata su Debian, non permette l’aggiunta di repository in automatico con il comodissimo comando “sudo apt-add-repository nomerepo”, però avendo comunque un sistema di pacchetti .deb i repo sono compatibili. Quindi ci basta aggiungere il ramo release di Firefox e Thunderbird alla vecchia maniera.

Da terminale:

sudo gedit /etc/apt/sources.list

Che ad oggi, con l’update pack 3 attivo, DEVE avere questo aspetto (se non ce l’ha, modificatelo come vi indico qui, fonte ufficiale):

deb http://packages.linuxmint.com/ debian main upstream import
deb http://debian.linuxmint.com/latest testing main contrib non-free
deb http://debian.linuxmint.com/latest/security testing/updates main contrib non-free
deb http://debian.linuxmint.com/latest/multimedia testing main non-free

in fondo aggiungete le seguenti righe:

##Firefox e Thunderbird
deb http://ppa.launchpad.net/mozillateam/firefox-stable/ubuntu lucid main
deb http://ppa.launchpad.net/mozillateam/thunderbird-stable/ubuntu lucid main

Ora dobbiamo aggiungere la chiave di Mozilla con questo comando:

sudo apt-key adv –keyserver keyserver.ubuntu.com –recv-keys CE49EC21

Poi aggiorniamo le liste con

sudo apt-get update

Come saprete, LMDE ha già due programmi preinstallati, ma fanno capo alla vecchia versione del suo repo interno. Ora dobbiamo fare in modo che il sistema operativo usi il nostro nuovo repo più aggiornato al posto di quello base. Aprite il gestore pacchetti (synaptic), date ancora un “aggiorna”, poi cercate “firefox”.
Cliccateci sopra e poi nel menù “pacchetto” selezionate “forza versione”. Dal menù a tendina selezionate la versione più recente e confermate. Ripetete la stessa procedura con Thunderbird e date ancora “aggiorna” da synaptic.
Ora tramite i normali aggiornamenti dell’update manager riceverete in automatico sempre l’ultima versione disponibile!

Da notare che questa guida è compatibili anche con Debian ovviamente, tranne che non c’è bisogno di forzare le versioni (basta installare Firefox ex-novo) e che bisogna seguire la guida di Sanzo per poter usare il comando sudo.

Meno difficile di quanto sembri, no?🙂

“……. si satana? Oh, mi scusi signore! L’avevo scambiata per un altro.”

3 Risposte to “Firefox e Thunderbird sempre aggiornati su LMDE”

  1. Sanzo Says:

    Oltre a concordare con quanto dice MasterPJ aggiungo poi che firefox ha delle dipendenze limitate che sono comuque presenti nel repository di mozilla quindi non si andrà mai incontro a problemi di stabilità o dipendenze non risolte. Aggiornare software del genere è un passo importante nel campo sicurezza e sarebbe bene tagliare tutte le versioni obsolete cosicché il team di sviluppo possa concentrarsi al massimo su un numero di lavori limitato per garantire risultati migliori

  2. MasterPJ Says:

    Si è vero che le vulnerabilità sono sempre in agguato, ed ecco perché è bene aggiornare! Un browser non è un kernel o un driver video, che si può preferire di tenere una vecchia versione ritenuta stabile. Quando Mozilla rilascia una versione di firefox nel canale release è sempre bene aggiornare appunto perché ci sono sempre correzioni e falle tappate rispetto alla versione precedente. Non tutti i software sono uguali, un browser fa parte della categoria di software da tenere sempre al passo.

  3. Andrea Lamonato Says:

    D’accordissimo sul fatto che è bene avere i repository aggiornati, però software come i browser possono diventare molto pericolosi, ad esempio se vi è un bug che permette di sfuggire alle limitazioni della “finestra” degli stessi nulla vieta ad un eventuale attaccante di sfruttarla per arrivare anche a creare, modificare ed eseguire file sul computer stesso.
    Su Firefox falle pericolose si sono già verificate, così come su Thunderbird, ma portando un esempio ben più palese a riguardo, su Internet Explorer e ambiente Windows ci si sguazza in queste problematiche.

    Buona guida comunque🙂
    Ciao.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: