Debian – Epson Stylus S22

debian-logo

Su Ubuntu la mia Epson Stylus S22 è stata riconosciuta al volo e, a parte il non poter visualizzare il livello degli inchiostri, funziona egregiamente, ma su Debian non è stata altrettanto semplice. Qui vi racconto la mia odissea!

Tutto questo è avvenuto su Debian (testing) wheezy con kernel 3.1. Pare che il ramo 2.6 non sia affetto da questo problema, ma non ho verificato. Potrei scrivere la mia avventura in modo molto romanzato, ma non sarebbe nell’interesse di chi, arrivato su questo articolo, sta cercando un modo veloce per avere una stampante funzionante.

NOTA: attualmente non esiste una guida che funzioni al 100% così ho dovuto procedere un po’ a tentativi combinando diverse fonti che dicevano anche l’una il contrario dell’altra. Potrei aver fatto qualche passaggio inutile.

Il primo passo fondamentale è vedere se il sistema operativo riconosce la stampante quando connessa:

dmesg | grep usb

Ovviamente la stampante dovrà essere accesa e collegata.
L’output potrebbe essere piuttosto corposo, l’importante è trovare una riga simile a:

drivers/usb/class/usblp.c: usblp0: USB Bidirectional printer dev 3 if 0alt 0 proto 2 vid 0x04B8 pid 0x0005

Se la vostra stampante non dovesse essere riconosciuta purtroppo non so aiutarvi, è un passo che, per mia fortuna, non ho dovuto affrontare in tal caso dovrete farvi aiutare dai forum di supporto.

Ora che è verificato che la vostra stampante è stata riconosciuta è necessario installare il programma cups e relative dipendenze (Attenzione: è cupS e non cup). Controlliamo che sia stato installato correttamente con il comando:

lpinfo -v

che darà un output simile a:

network socket
network http
network ipp
network lpd
direct canon:/dev/lp0
direct epson:/dev/lp0
direct parallel:/dev/lp0
direct usb:/dev/usb/lp0
direct usb:/dev/usb/lp1
direct usb:/dev/usb/lp2
direct usb:/dev/usb/lp3
direct usb:/dev/usb/lp4
direct usb:/dev/usb/lp5
direct usb:/dev/usb/lp6
direct usb:/dev/usb/lp7
direct usb:/dev/usb/lp8
direct usb:/dev/usb/lp9
direct usb:/dev/usb/lp10
direct usb:/dev/usb/lp11
direct usb:/dev/usb/lp12
direct usb:/dev/usb/lp13
direct usb:/dev/usb/lp14
direct usb:/dev/usb/lp15

Se dovesse comparire command not found o non dovesse funzionare, provate a riavviare il sistema.

Qui inizia la parte in cui ho trovato tutto e il contrario di tutto. Per qualcuno bisogna blacklistare un modulo (che per la verità io avevo già nella blacklist di default), per qualcun altro invece non serve, fatto sta che io l’ho lasciato nella blacklist e la stampante funziona. In effetti pare che dalla versione 1.4 di cups (ora in Debian c’è la 1.5) serva avere il modulo blacklistato.
Detto ciò, controllate che ci sia la voce blacklist usblp senza il simbolo # davanti.

sudo gedit /etc/modprobe.d/blacklist-cups-usblp.conf

Se non c’è ovviamente aggiungete blacklist usblp nell’ultima riga del file.
Create un gruppo chiamato printadmin con il comando:

sudo groupadd printadmin

e aggiungete il vostro utente (visibile con il comando: whoami) ai gruppi: lp ; sys e printadmin.

Ora si deve modificare il file cupsd.conf aggiungendo la voce printadmin alla riga SystemGroup. Quindi:

sudo gedit /etc/cups/cupsd.conf

e procedete. Arrivati a questo punto direi che è il caso di riavviare il sistema.

Eccoci quindi post reboot sistema, aprite un browser e andate all’indirizzo: 127.0.0.1:631 mantenendo la stampante collegata e accesa. Nella pagina che si è aperta cliccate sulla voce stampanti dove (se non avete altre stampanti installate nel vostro sistema) non ci sarà nulla, quindi spostatevi su Administration > Aggiungi stampante. Vi verrà chiesto di fare il login e qui le possibilità sono due: se avete l’utente root attivo loggatevi con le sue credenziali, altrimenti come dovrebbe essere nella stragrande maggioranza dei casi, è disabilitato per questioni di sicurezza; loggatevi quindi con le vostre. Dopo il login nella nuova pagina sotto le stampanti locali, comparirà la vostra, quindi selezionatela e proseguite fino al punto in cui dovete scegliere il modello. Di base la Epson Stylus S22 non risulta nel database dei driver (a meno che non la inseriate manualmente), ma funziona correttamente anche se selezionate il modello Stylus S21 (lo stesso che ci propone Ubuntu) quindi, se non volete complicarvi la vita, selezionate quello e andate alla pagina successiva, cliccate su Imposta opzioni predefinite. Ora chiudete la finestra del browser e cominciate a stampare!

NOTA: qualora cups e i suoi file dovessero venire aggiornati, è molto probabile che compaiano notifiche da parte del sistema operativo per cui il file cupsd.conf è stato modificato e vi chiederà se aggiornare con la nuova versione o mantenere la versione attuale. Il mio consiglio è di sovrascrivere l’attuale con le nuove modifiche e, nel caso in cui la stampante non dovesse nuovamente funzionare, ripetere quando riportato in questa guida.

Ringrazio le comunità di Debian e di Archlinux, sia italiane che internazionali perché è stato solo con la combinazione delle guide da loro scritte che la mia stampante ora funziona anche su Debian!

E ci siamo! Guarda la! Guarda un po’ la!
… e risultato finale, ne Tardis, ne cacciavite, due minuti in anticipo. Chi è il migliore? Oh, non lo dirò mai più, davvero. Va bene.

2 Risposte to “Debian – Epson Stylus S22”

  1. Shiba Says:

    Tu guarda, abbiamo lo stesso baracchino di stampante!😀

    • Sanzo Says:

      Come ti ci trovi? Io per ora abbastanza bene, peccato aver dovuto sostituire il modello che avevo prima, mi ha dato discrete soddisfazioni!


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: