Truffa da ISP? E’ legale!

Overbooking
È una tecnica tipica del revenue management e “mira ad aumentare l’utilizzazione dei contingenti in un sistema che preveda delle prenotazioni le quali facciano rilevare una certa probabilità che non vadano a buon fine”. In altre parole, serve a migliorare il load factor e, quindi, ad aumentare i guadagni.
Cit. Wikipedia – overbooking


Applicata ad un ISP è una tecnica che si usa laddove si prevede che l’utenza connessa sotto una certa rete, non genererà un traffico tale da saturare il massimo disponibile (per la centrale, la bts e via discorrendo).

Questo in teoria, in pratica è evidente che non è così. Molte utenze di praticamente ogni ISP lamentano di non avere la banda massimale possibile con la propria portante (indica l’ampiezza massima della banda, altrimenti conosciuta come velocità, che una connessione può avere. Es. 0,640, 7, 20 [Mb] ). Nel contratto è riportato che le connessioni possono essere più lente causa congestione della rete. Ok, ma questo si intende per il server a cui sono connesso, il mio provider deve comunque lasciarmi disponibile tutta la banda possibile con una certa portante in modo tale da poterla saturare a mio piacimento connettendomi a più server contemporaneamente.
Traducendo, se su youtube non riesco a vedere un film in streaming a 1080p, può essere perché troppe utenze sono connesse contemporaneamente sul sito prosciugandone le risorse, ma se mentre carico un video di youtube, scarico un paio di distro di linux, un gioco da steam, qualche demo da gamesurf e anche gli aggiornamenti di windows, devo poter saturare la banda.

Può essere tollerabile che in rarissimi momenti la banda massima disponibile per utente sia inferiore a quella da contratto (non parlo del minimo garantito, quella è l’ennesima truffa legalizzata salva ISP da responsabilità sul suo “servizio”), ma per la maggior parte del tempo DEVE essere disponibile tutta la banda.

Pensandoci due secondi mi sono quindi reso conto che il termine overbooking è scorretto qualora lo si applichi ad un ISP poiché, visto che la situazione “non riesco a saturare la banda in download” è pressoché una costante, qui si parla di banda condivisa da più utenti; N.B. la stessa banda. Ecco che quindi gli ISP sfruttano il concetto di multiproprietà vendendo la stessa linea a più persone, molte di più.

La multiproprietà è una pratica commerciale in cui più soggetti sono pieni proprietari di uno stesso immobile, goduto da ciascuno, a turno, per una frazione limitata dell’anno.
Cit. Wikipedia – multiproprietà

Questo implica che il periodo che va dal 1 al 3 gennaio, la banda è tutta mia, tutto il resto dell’anno apparterrà ad altre persone e io, come il contratto di multiproprietà vuole, dovrò tenermi alla larga dalla sua occupazione.

Ore 9:30 ca. del mattino di martedì 7 febbraio 2012. Orario di scuola in cui pochissimi studenti sono a casa attaccati a internet, nonostante questo, non riesco a saturare la mia linea.
Download Speed: 2579 Kbps (322.4 KB/sec)
Upload Speed: 267 Kbps (33.4 KB/sec)
Prima che qualcuno intervenga dicendo che 2,5Mb non è poco (il mio contratto prevede una portante di poco superiore), informo che E’ UN CASO poiché sono quasi sempre molto al di sotto di questo valore e come me, milioni di utenze.

Non puoi lasciare che un moribondo trovi sollievo in quello che crede?
Quello che crede è stupido.
Tutti mentono, alcuni per fare del bene, altri del male; questa era una fantastica occasione per farne.
Salve, Greg House!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: