Guide di Chakra: come impostare lo scaling automatico della CPU

tux-chakra-guide

Di recente ho fatto l’agghiacciante scoperta che Chakra (almeno con la versione minimale che ho installato io) non imposta in automatico lo scaling della cpu. Quindi ci troveremo il procio ad andare al massimo clock per tutto il tempo, con conseguente aumento di consumi e temperatura. Vediamo come aggiustare le cose.

Badate che questa guida a colpo d’occhio può sembrare un macello, ma se fate le cose punto per punto come spiego vedrete che è solo un copia-incolla e non richiede nozioni particolari. Tenete aperta la pagina del wiki ufficiale sull’argomento (già questa è una guida, io cercherò solo di spiegarla in modo più semplice eliminando il superfluo).
Verificate tramite Appset di aver installato il pacchetto cpufrequtils, altrimenti aprite il terminale:

sudo pacman -S cpufrequtils

Prima di procedere al resto dovete sapere quale modello di processore avete, nel caso non lo sappiate date da terminale:

cat /proc/cpuinfo

Poi dovete sapere quanti core ha e a quali frequenze possono lavorare, ecco l’apposito comando:

cpufreq-info

Ora che avete un quadro completo della situazione, manca solo di verificare che effettivamente lo scaling automatico non funzioni:

watch grep \”cpu MHz\” /proc/cpuinfo

Dovreste vedere che tutti i core stanno lavorando alla massima frequenza disponibile della vostra cpu. Se, invece, doveste vedete le frequenze variare dalla minima alla massima allora siete già a posto e questa guida d’ora in poi non vi serve.🙂

Ora dovrete avviare a mano il modulo del kernel che attiva lo scaling, in base al tipo di procio che avete: trovate il nome del modulo nel wiki che vi ho linkato prima, per esempio con il mio AMD Phenom II X3 ho usato il comando:

sudo modprobe powernow-k8

Controlliamo che ora lo scaling funzioni (vedrete le frequenze variare dalla minima alla massima in base al carico sulla cpu):

watch grep \”cpu MHz\” /proc/cpuinfo

Se non ricevete errori non resta che fare in modo che queste impostazioni si attivino in automatico al boot di Chakra. Per farlo dobbiamo aggiungere i relativi moduli al file rc.conf:

sudo kate /etc/rc.conf

Ora cercate la voce MODULES= ( varie voci all’interno )
ed aggiungete alla fine il modulo in questione, in modo che diventi:
MODULES= (varie voci all’interno powernow-k8 )

Salviamo il file e riavviamo il pc. Adesso l’ultima verifica che lo scaling si sia avviato, di nuovo:

watch grep \”cpu MHz\” /proc/cpuinfo

Bene, ora avrete minori consumi temperature più basse.
Questa guida è valida sia per pc fissi che per portatili, ma solo per lo scaling automatico: per impostare lo scaling manuale sui portatili bisognerà impostare anche i governor powersave e performance (cosa che non ho potuto testare), oppure più semplicemente usare pratici tool come jupier (che trovate nei ccr).

Se avete problemi fatemi sapere, spero di sapervi aiutare entro i limiti delle mie conoscenze.

“Che fann’? Che stann’ faciend’?”
“Battohno le mani… Batti anche tu le manine!”

Una Risposta to “Guide di Chakra: come impostare lo scaling automatico della CPU”

  1. Massimiliano Vassalli Says:

    Ottima guida! Grazie!


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: