News di Chakra – 2012/07 – e petizione per iso minimale

chakra-logo

Dopo la rubrica “Guide di Chakra”, oggi ne apro un altra per tenervi al corrente di novità e cambiamenti riguardo a Chakra. Vediamo come la situazione si è evoluta in questo primo semestre del 2012, le scelte che sono state fatte, i miglioramenti, i problemi, e cosa ci aspetta nel prossimo futuro.

Iniziamo con il fatto più evidente: siamo fermi a kde 4.8.3. In seguito a una fase di testing intensiva da parte di sviluppatori e utenti, si è giunti alla conclusione che kde 4.8.4 (la versione corrente) non è sufficientemente stabile per via di qualche errore progettuale che manda in crash diverse applicazioni in abbinamento all’uso di nepomuk. Il team di Chakra ha quindi deciso di saltare a piedi pari la 4.8.4 per concentrarsi sulla preparazione di kde 4.9, in arrivo entro la fine dell’estate.
Per una distro rolling questo è segno di grande buon senso, perché non c’è motivo di aggiornare a tutti i costi dei componenti (vitali oltretutto) del sistema operativo se ci sono più problemi che bugfix. A quanto pare il team kde ha da poco sistemato le cose infatti molte distro (tra cui Kubuntu) ha ricevuto l’ultimo update nel ramo stabile, nonostante ciò con agosto e kde 4.9 alle porte un nuovo ciclo di rebuild e testing appare troppo impegnativo ed inutile agli occhi degli addetti ai lavori, e mi trovano perfettamente d’accordo.

A inizio mese è arrivato un corposo update per la parte core del sistema: il kernel 3.4.3, una riscrittura di kde e di tutti i componenti intrecciati alla base, come driver video e moduli vari. Un totale di circa 500 mb di update con relative istruzioni sul sito ufficiale su come affrontare un aggiornamento così importante.
E’ stato inoltre annunciato il passaggio, nel prossimo futuro, a systemd per velocizzare il sistema di boot rispetto all’attuale classico initscripts, cosa molto gradita dato che il tempo di boot è l’unico tallone d’Achille che ancora Chakra si porta dietro.

In primavera Appset è stato snobbato come software manager predefinito, per via dello sviluppo nullo e dei tanti problemi che da sempre si porta dietro. Chakra è ora gestita interamente da terminale per quanto riguarda aggiornamenti e installazione/rimozione dei pacchetti. Esiste anche Apper come interfaccia grafica, ma è anch’esso pieno di problemi e dato che andrebbe usato solo come strumento di ricerca pacchetti tanto vale usare il sito ufficiale nella comoda sezione packages. Si spera che per fine anno arrivi l’interfaccia shaman che gestirà graficamente akabei, il sostituto di pacman. I lavori sono intensivi ma per il momento dobbiamo adattarci al terminale per non incorrere in problemi, d’altronde Chakra non è per niubbi totali.

Con l’ultimo grosso update di cui vi parlavo, è stata rifatta la iso d’installazione… ma solo in versione full! Ho chiesto spiegazioni sul forum ufficiale, mi è stato detto che non è nei piani immediati di Chakra rilasciare una nuova iso minimale, per problemi di spazio.
La cosa non mi è piaciuta dato che penso che uno dei punti forti di Chakra sia quella di dare la libertà all’utente, tramite iso minimale, di plasmare il proprio desktop come meglio crede senza zavorra inutile. Per questo ho aperto un topic che ha la funzione di petizione, in cui espongo la mia richiesta con qualche idea per realizzarla e invito gli utenti che la pensano come me a darmi man forte. Trovate tutto qui. Se anche voi pensate che sia un bene per gli utenti poter installare Chakra da una base minimale, vi invito a postare sul forum ufficiale (o qui su Tek Drops, o sul forum italiano se non masticate l’inglese) per prendere parte alla richiesta.

La previsione per fine anno è tumultuosa ma direi molto rosea, l’arrivo di kde 4.9 e systemd (e si spera di akabei) darà una scossa non da poco sperando che i miglioramenti superino di gran lunga i bug. Ci aggiorniamo a tempi maturi per vedere i progressi della nostra distro preferita.

“Che strano… sembri più alto”
“E’ che sto curvo…”
“Sta dritto!”

Annunci
Pubblicato su Chakra. Tag: , , . 2 Comments »

2 Risposte to “News di Chakra – 2012/07 – e petizione per iso minimale”

  1. nakki Says:

    Ci sono novità sull’argomento?

    • MasterPJ Says:

      Pare proprio di no. Ora chakra è solo 64bit e solo versione dvd, non mi sembra ci siano piani per una iso minimale. Al momento il grosso degli sforzi è concentrato sul passaggio a systemd e tutto il resto, a livello di sviluppo, sta passando in secondo piano. Vedremo in futuro, per il momento teniamo buona la dvd e rimuoviamo quei programmi che non ci garbano (e cmq è un lavoro da fare una volta in teoria, essendo chakra una rolling).


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: