Guide di Chakra: passaggio a systemd e riconfigurazione di e4rat

tux-chakra-guide

Lo scorso weekend ha segnato un deciso passo in avanti per Chakra, è avvenuto il tanto atteso passaggio a systemd. Vediamo come sono andate le cose.

L’aggiornamento mi è stato segnalato venerdì sera, sabato si trovavano già sia sul forum ufficiale le prime segnalazioni di malfunzionamenti dovuti a diversi motivi. A parte due casi particolari (pacchetti hal e lib32-qt da rimuovere perché non compatibili con l’update), la stragrande maggioranza di utenti ha avuto problemi e messaggi d’errore perché i loro mirror non erano ben sincronizzati. Su questo fatto stendiamo un velo pietoso perché ad ogni aggiornamento grosso o importante, tramite l’apposita news, viene sempre ribadito di aspettare uno o due giorni per fare in modo che il proprio mirror sia sincronizzato. Pare però che certa gente sia patologicamente ottusa e non sia capace di aspettare le 48 ore di sicurezza… infatti aggiornando di domenica tutto è andato liscio come l’olio, e anche gli utenti che segnalavano problemi hanno risolto senza far nulla. Questo lo sottolineo per non far passare l’idea che Chakra nel ramo stabile possa romperti il sistema con un aggiornamento, basta seguire alla lettera le istruzioni e i consigli degli sviluppatori.

In preparazione all’aggiornamento è stato necessario salvare/stampare una copia del file /etc/rc.conf, perché contiene la lista dei demoni che vanno poi riabilitati per systemd. Ho inoltre disabilitato e4rat per evitare eventuali problemi.
La procedura corretta di aggiornamento è descritta nella news ufficiale, quindi non sto qui a ripetere. Una cosa da fare successivamente è riconfigurare e4rat, per questo vi rimando alla nuova guida di andreazube che ringrazio caldamente per l’ottimo lavoro. La nuova accoppiata systemd + e4rat permette tempi di avvio ancor più rapidi di prima e soprattutto uno spegnimento del pc quasi istantaneo, roba mai vista prima in nessun sistema operativo! Ok forse non è una feature di primaria importanza, ma un bel mosaico è pur sempre composto da tanti piccoli tasselli insignificanti.

N.B.
Per via dei cambiamenti introdotti da systemd dovrò aggiornare, nei prossimi giorni, diverse mie guide precedenti per renderle attuali e funzionanti.

Ora che anche questo grosso cambiamento è avvenuto, insieme al kernel 3.5.6 e kde 4.9.2, siamo sempre più vicini alla perfezione di Chakra: il prossimo e ultimo grande passo da fare è l’abbandono di pacman in favore di akabei con interfaccia grafica shaman per la gesitone dei pacchetti, speriamo di raggiungere questo traguardo prima possibile. Nel frattempo ringrazio tutti gli addetti ai lavori per averci portato miglioramenti così importanti, con la massima sicurezza e qualità possibili.

“Ero nel mio bagno, un giorno, quando capii di essere destinato… alla grandezza…”

Pubblicato su Chakra. Tag: , , . 4 Comments »

4 Risposte to “Guide di Chakra: passaggio a systemd e riconfigurazione di e4rat”

  1. nakki Says:

    Mi piacerebbe capire come si pulisce e cosa contiene la cartella /tmp su chakra. Noto che viene utilizzata parecchio a differenza di altre distro…

  2. andreazube Says:

    La ISO uscirà di certo,ma solo tra qualche giorno

  3. nakki Says:

    Sai se uscirà anche una iso aggiornata con kde 4.9.2 e systemd?


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: