Mega, arriva un nuovo servizio di cloud storage. Ma c’è da fidarsi?

mega-logo

Negli ultimi giorni in rete serpeggiano news riguardo il grande ritorno di Kim Dotcom, l’ex fondatore del defunto Megaupload, che ha passato grane legali non da poco per via del suo giro d’affari. Oggi rieccolo spuntare con un nuovo servizio che dovrebbe far tremare Google Drive, Dropbox e Ubuntu One. Grande novità o specchietto per le allodole?

Mega è ancora in beta, è già possibile registrarsi ma sono stati segnalati molti problemi di login, banda disponibile e impossibilità di upload.
Da quel che si è capito finora, il servizio funziona più o meno come Dropbox: abbiamo uno spazio di ben 50gb gratuiti per caricare i nostri file, che saranno cifrati con una chiave AES-128bit. Con soli 10 dollari in più potremo avere addirittura 500gb di spazio! Quindi sia in versione gratuita che a pagamento siamo molto al di sopra di qualsiasi concorrente. Il principio fondamentale di Mega sta nel mettere chiaro e tondo nel contratto che il servizio non è assolutamente responsabile dei file caricati. Questo per garantire la privacy e, ovviamente, per restare al di fuori di eventuali ripercussioni legali su file protetti da copyright messi in circolazione.

Di botto verrebbe da dire: cavolo, un sacco di spazio gratuito e sicuro, mi iscrivo! E si, c’è gente che dopo 2 minuti dalla prima news l’ha fatto. La cosa non stupisce. Mi stupisce invece che fra tanti siti e blog in cui ho sentito parlare di Mega, nessuno dei redattori si è mai posto il lecito dubbio: ma c’è da fidarsi? Forse il tempo ci condurrà a una risposta positiva, però dare una spolverata a quei due neuroni in mansarda una volta ogni tanto non fa male.

Dunque, partiamo dai numeri. Offrire a milioni di utenti 50gb gratuiti è già un bel spendere, aggiungiamo poi server, hosting, banda ecc… si spera che Kim abbia fondi e mezzi di guadagno già da questo punto, non è dato saperlo. Poi però ci vengono offerti 500gb per 10 dollari al mese, quindi un costo di 2 cent al gb. Facendo un paragone con Google Drive, che offre 5gb gratuiti o 25gb per 2 € al mese (quindi circa 8 cent al gb), vediamo che Mega costa la metà della metà. Ok che Google rispetto a Kim ha sicuramente dei costi aziendali stratosferici da coprire, ma è anche vero che gli obiettivi di BigG non credo puntino ai 2 € mensili di drive, sono ben altre le fonti di guadagno. Di conseguenza quei 2 € servono, ipotizzo, a tamponare i costi dei gb. Tornando al punto di partenza, come fa quindi Mega ad offrire così tanto a questi prezzi?

Parliamo ora di sicurezza. Ok, i dati vengono cifrati (come tutti i servizi analoghi) e Mega si solleva da ogni responsabilità sui contenuti. Questo è necessariamente un bene? Per logica diretta si, dimentichiamo però una cosa: a cosa serve Mega? E a cosa servono tutti quei giga? Non credo per farci un backup di foto e documenti, si potrebbe per esempio usare per uppare film pirata e farli girare, anche se nelle condizioni d’uso è espressamente dichiarato come vietato il diffondere contenuti protetti. Sono tutte congetture, ma i precedenti del web in generale e di Kim il dubbio lo fanno venire…

Per come la vedo io Mega sarà semplicemente la nuova terra dei sogni per chi carica/scarica film illegalmente su internet. Questa è un’opinione personale, potrei sbagliarmi e ci spero, anzi chissà che venga fuori una rivoluzione che porterà grandi progressi nel mondo cloud. Questo articolo non è assolutamente un attacco a Mega o ai suoi creatori, è solo un monito generale per gli utenti: non fidiamoci ciecamente di chi si presenta con un’offerta apparentemente fantastica (come un mazzo profumato di gigabyte), usiamo la testa prima di buttarci a pesce su tutto. Nel caso specifico, diamo tempo al tempo, così potremo valutare se Mega sia un servizio pulito ed affidabile oppure un nuovo network di illegalità.

“E siccome ero un fanta-miliardario, e mi piaceva tanto farlo, tagliavo l’erba gratis!”

7 Risposte to “Mega, arriva un nuovo servizio di cloud storage. Ma c’è da fidarsi?”

  1. MasterPJ Says:

    Mi scuso a post…erior(e)i signori perché avevo uppato questo articolo di fretta senza dare una ricontrollata, ho corretto degli errori😆

    @ylian89
    Scherzavo, la regola è azzeccare il film quindi un +1 per te nella hall of fame😉

  2. MasterPJ Says:

    Per la cronaca, mi giunge voce che stanno già iniziando a girare i primi film pirata su Mega. Come volevasi dimostrare. Legalmente si sono parati il culo bene, con le leggi attuali. Certo in un prossimo futuro se questo diventerà un nuovo megaupload, gli americani cercheranno il modo di far chiudere, e a ragion veduta. Nascondersi dietro una dichiarazione di privacy è si efficacie, ma eticamente schifoso.

    p.s.
    Si Forrest Gump, ma fin qui è facile… beccatemi il punto esatto del film per un +1 nella hall of fame😉

  3. nakki Says:

    Domanda lecita che mi sono posto subito anch’io appena letto dell’uscita di Mega (potevano chiamarlo Giga, lol).
    Infatti non mi sono ancora iscritto, un po’ perché non me ne farei niente, ancora non c’è un client e un po’ perché mi puzza e voglia capire meglio che strada prenderà.

    Cavolo stavo per scrivere la citazione di forrest gump ma vedo che sono arrivato tardi XD…

  4. Sanzo Says:

    50 GB sono sì tanti, ma bisogna considerare che (soprattutto all’inizio) l’utilizzo da parte degli utenti sarà limitato a forse qualche centinaio di MB (per prove). A livello teorico quindi con pochi terabyte potrebbe coprire una fascia d’utenti ben maggiore di quella che in realtà dichiara (se appunto consideriamo 50GB per ogni utente immediatamente disponibili). Insomma si inizia con un sano overbooking che poi col tempo verrà ridotto perché poi con la fama arrivano i soldi e quindi si passa a migliorare l’hardware. Aggiungi poi che la gente non utilizza tutti i 50 o 500GB quindi altro overbooking e il basso prezzo potrebbe invogliare più utenti a crearsi un account premium. Considera che quasi sicuramente ci saranno delle politiche sulla gestione della banda per cui i “pezzenti” si divideranno quella lasciata dai premium. I costi (che in realtà sono in linea con quelli di G) ci potrebbero stare tutti in un’ottica improntata in questo modo e sul lungo periodo.

    AES-128 bit non è male ed è sufficiente per la tecnologia attuale, certo un 256 non sarebbe stato male ma si sarebbe andati incontro a costi di gestione maggiori per necessità di hardware più potente. Potrebbe essere un buon compromesso, tanto nulla vieta a chi carica dati di cifrarli a sua volta con altri protocolli (o con lo stesso, attualmente AES è considerato molto sicuro). La storia della cifratura dei dati è per permettere agli amministratori di dire: se caricano roba illegale noi non ne sappiamo nulla, i dati sono cifrati per sicurezza/privacy e non possiamo leggerli nemmeno volendo. Scarica all’utente ogni responsabilità legale, è quasi scritto in chiaro nella loro presentazione. LOL

    • andreazube Says:

      Sapevo già che scaricano la responsabilità sugli utenti e IHMO è giusto cosi, se TU (inteso come utente) scarichi o uppi roba illegale, perchè deve rimetterci chi crea un servizio teoricamente legale?
      Io mega non lo uso
      1)Al momemento c’è ancora troppa gente
      2)Secondo gli anonymous, il creatore di mega e prima di megaupload è stato rilasciato perchè ha fatto la spia e mandato dentro altra gente

      • Sanzo Says:

        E’ certamente giusto che ogni persona sia responsabile di se stessa, ma megaupload ha fatto i soldi proprio in virtù della fama di sito pirata successore al file sharing classico. Ha palesemente supportato questo malcostume e quindi è giusto che sia stato punito. Guarda youtube, ha tutte le carte per diventare una piattaforma di streaming di contenuti coperti dal diritto d’autore, eppure utilizza dei sistemi (parzialmente efficaci) per impedirlo. Sembra poi che quelli di mega intendano riprendere le stesse politiche di prima, solo che stavolta si sono coperti meglio. Resta da vedere cosa si inventeranno per megavideo v2 per pararsi le spalle. Pensi non abbiano colpe?

  5. ylian89 Says:

    Questo servizio nuovo è tutto da scoprire.

    P.S. Il film è Forrest Gump di sicuro xD


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: