Guida alla configurazione di un pc da gaming – case

gaming-pc

Come ho spiegato nel mio articolo introduttivo, oggi vediamo il primo componente da scegliere: il case. Può sembrare abbastanza banale ma ci sono modelli con caratteristiche davvero utili e che possono fare la differenza sia durante l’assemblaggio che a lavoro finito.

La prima cosa da considerare sono le dimensioni: un pc da gaming deve ospitare schede video piuttosto ingombranti, schede madri di formato ATX ed eventuali grossi dissipatori per la cpu, per questo è consigliabile prendere un modello “full tower”. Se oltre a questo considerate che è necessario un ottimo ricircolo d’aria, ne deriva che con tutta questa roba dentro ci dev’essere ancora spazio libero e i cavi devono essere posizionati in modo da non disturbare i componenti e il flusso d’aria. Va anche tenuto conto che per futuri eventuali interventi di sostituzione più spazio c’è meglio si lavora, se infine pensate che il case è l’unico componente potenzialmente eterno di un pc… tanto vale prenderlo come si deve una volta e non pensarci più.

Come secondo passo, bisogna scegliere case specifici per il gaming: ci sono full tower anche per usi diciamo professionali, per pc server ad esempio con focus al numero di hard disk contenibili. I case da gaming sono studiati nei materiali e nelle ventole per garantire il massimo ricircolo d’aria e basse temperature, inoltre hanno sempre molto spazio nella zona scheda video per poter alloggiare i modelli più ingombranti, anche nel caso ne mettessimo due con soluzioni Nvdia SLI o Amd Crossfire.

Ultimo fattore importante, la marca: le migliori in circolazioni sono Coolermaster e Thermaltake. Non è un discorso di marchio in realtà, più che altro sono due aziende che offrono case di alta qualità, ben studiati e a prezzi accettabili.
Thermaltake ha una buona linea di prodotti, a mio parere però sono un po’ troppo focalizzati sull’estetica che sulla sostanza interna. Mi spiego: sono ricchi di luci a led, design particolarissimi e a prima vista davvero fighi, sono ottimi case ma penso si possa migliorare l’interno.
Coolermaster ha una gamma più limitata, ma adotta la politica opposta e per questo la preferisco: case sobri e poco appariscenti ma dentro sono un concentrato di idee e comodità.

HAF-X-942

Per farvi capire meglio quello che intendo diamo uno sguardo al Coolermaster HAF X 942, il modello che ho scelto io.
Come potete vede sul sito ufficiale l’estetica esterna è piuttosto tozza e ordinaria, nulla di speciale. Una volta aperto però la qualità e l’ingegnosità sono tangibili. Viene venduto con tutte le ventole (giganti) necessarie: frontale per gli hard disk, quella giga laterale per la scheda video, una posteriore e una superiore per il calore in salita e per il processore. A vostra discrezione potreste aggiungere una seconda ventola superiore, una sulla base che tira in su (dato che anche il fondo è forato) e una piccola dentro “l’imbuto” opzionale per la scheda video, ma a mio parere non sono necessarie dato che il flusso d’aria è già più che abbondante e andremmo solo ad aumentare la rumorosità del case, che fra l’altro è davvero super silenzioso. Tutti gli accessi d’aria sono protetti dai filtri anti polvere. Il ricircolo avrà questo schema:

HAF-X-942-airflow

Nella parte frontale del case troviamo 4 slot per alloggiare unità ottiche, e due cassetti estraibili per hard disk che vengono collegati direttamente alla mobo tramite un attacco precablato, senza bisogno di aprire il case per metter mano ai cavi. Molto comodo nel caso dovessimo accedere ad un disco al volo.
Comunque per i nostri hard disk quotidiani consiglio di usare gli appositi slot con binari all’interno del case: richiede più tempo dato che dovremo aprire e connettere i cavi in modo classico dalla parte posteriore, ma il fissaggio è tramite clip di gomma anti vibrazione/rumore inoltre avremo più spazio e una ventola affianco apposta per tenerli freschi.

La scheda madre si monta nella parte più alta mentre l’alimentatore va posizionato alla base con la ventola verso l’alto, cioè al contrario che nella maggior parte dei case classici.
Nella parte posteriore troviamo molte placche removibili per le schede PCI, non vanno spaccate come accade di solito ma solo rimosse dopo aver svitato la vite interna, anche qui una comodità in più rispetto al solito, specie se a distanza di tempo dobbiamo cambiarne la disposizione. Sul lato alto troviamo 3 fori con gomma a culo di gallina nel caso si voglia installare il raffreddamento a liquido. Ultimo accessorio, un braccio regolabile per fissare meglio le schede video più pesanti in modo da non sforzare lo slot PCI.

Un grandissimo pregio di questo case è senza dubbio la presenza di diversi fori sulla base di montaggio della scheda madre che permettono di far passare quasi tutti i cavi nel retro, lasciando quindi il case estremamente sgombro per favorire la manutenzione e il corretto flusso d’aria. A tal proposito, l’unico accorgimento da fare è scegliere un alimentatore con cavi più lunghi del normale, per arrivare alla mobo da dietro sfruttando questo vantaggio del case, ma è una cosa che vedremo molto più avanti.
L’unico difetto che mi sento di avanzare su questo HAF X 942, è che avrebbero potuto fare un foro in più nella parte superiore, per permettere di raggiungere più facilmente (da dietro) l’attacco piccolo di alimentazione sulla scheda madre. Infatti per questo ho dovuto fare lo slalom con il cavo intorno alla ventola posteriore.

Tutto ciò è per farvi capire tramite questo case, che ritengo ottimo e vi consiglio caldamente al prezzo di circa 150 €, quali siano le caratteristiche più comode e utili in un case da videogame. Lasciamo quindi quelli tutti led e niente arrosto ai bambini, e favoriamo soluzioni più serie nella qualità interna perché in fondo il case non è altro che una borsa frigo high tech: contiene l’hardware, deve farlo in modo ingegnoso per facilitarci il lavoro e deve mantenere tutto al fresco.

“Una volta avevo un cane… si chiamava biscottino……. poi è morvto.”

12 Risposte to “Guida alla configurazione di un pc da gaming – case”

  1. MasterPJ Says:

    Ciao,
    sulla carta sembrerebbe di si, ma non ho mai montato un pc con questo tipo di case quindi non prendere per buono il mio parere. A parte il problema spazio secondo me qui ci sarà un problema di ventilazione, che non è un fattore da poco e inciderà molto sulle temperature. Infatti io quando si parla di gaming a certi livelli concepisco solo case full tower.

  2. Seppe Says:

    Posso montare un intel i7 e una di queste schede grafiche (quale mi consigliate?) tipo:
    R9 290X
    GTX 780 TI
    GTX Titan
    Nel case piu piccolo tipo CM 120 o CM 130?
    Ho visto che gli stessi componenti sono montati nella Steam Bolt II (i7+GTX 780TI)
    Che é una steam machine dal case simil-console.

    • MasterPJ Says:

      Ciao,
      fra le 3 la migliore è di certo la gtx 780 ti (ti consiglio la ASUS con DirectCU II), e non di poco. Per quanto riguarda le dimensioni del case non ti posso aiutare perché solo tu puoi aprirlo, misurarlo e vedere se la scheda ci sta, sapendo che è grande circa 15cm x 29 cm.

      • Seppe Says:

        Io non ce l’ho ancora,mi stavo studiando un eventuale futura configurazione (attendo altresí che abbassano i prezzi)
        Secondo quanto riportato sul sito della Cooler Master (ho chiesto ma non mi hanno ancora risposto) sotto le specifiche tecniche del case “CM 120”
        DOVREBBE starci una GPU di lunghezza massima 343 mm quindi..spero di si.

        Mentre per il il CPU altezza massima dissipatore:65,00 mm
        Per PSU lunghezza da 142mm (con un po piu di spazio per i cavi) fino ad una lunghezza massima di 180mm con meno spazio per i cavi.

        Detto questo ci puo stare la configurazione che ho in mente di cui sopra?
        Il suddetto case é per schede mini ITX
        Detto questo ci puo stare la configurazione che avevo in mente?

  3. federico Says:

    Coolermaster HAF X 942 intendo comprarlo, però mi sorge un dubbio o più che altro una preoccupazione. parlavi di trovare un alimentatore con cavi più tosto lunghi ed io mi chiedo, quale alimentatore mi consigli per questo case? watt 650, ovviamente il miglior consiglio qualità/prezzo.

    • MasterPJ Says:

      Ciao,
      Io ho un thermaltake 650w modulare, con questo ci sto appena appena per come intendo io un case ordinato e senza fili in giro, fattore sul quale soni abbastanza paranoico. Come marche ti consiglio la mia o coolermaster, cerca solo di prendere un modello con cavi modulari perché sono più ordinati e rivestiti, quindi più robusti. Ricorda che in questo case l’alimentatore va montato con la ventola verso il basso, così che prenda aria dalla griglia inferiore, altrimenti il blocco di cavi resta sul lato sbagliato e restano troppo corti in ogni caso.

  4. Falconius Says:

    Anche io la penso come ylian. Master, purtroppo i videogiochi di adesso hanno un rendering inverosimile, con dettagli grafici strabilianti. Anche montando un processore e una scheda video next gen, stai tranquillo che li stresseranno a dovere, se non il gioco appena uscito, almeno quello che uscirà dopo un paio di mesi. Almeno con il raffreddamento a liquido stai tranquillo, anche se girando su vari siti ho letto che esistono tanti altri tipi che garantiscono una maggior efficienza, tipo con celle di Peltier, ad immersione o ad azoto liquido. Questi mezzi però, dato la loro grandissima efficienza, riportano molti contro: basti considerare che l’azoto liquido ha una temperatura di -180° Celsius e quindi i rischi di un danneggiamento del processore sono altissimi, stessa cosa vale per gli altri metodi. A me interesserebbe una guida completa dove spieghi i componenti che vanno considerati per un buon pc da gaming, diciamo piuttosto che mi piacerebbe capire le basi in sé, a differenza di molti gamers che comprano quello che gli viene detto di comprare, io vorrei poter guardare su un qualsiasi sito per gamers, i vari processori, schede video, schede madri e conoscere esattamente tutto quello che c’è scritto nelle descrizioni degli stessi. Ad esempio: qual è il compito della gddr, cos’è un clock. So che sono un sacco di argomenti, ma non sarebbe male e moltissime persone riuscirebbero a pensare con la propria testa, non leggerei più la geforce kwgwi359 è meglio della ati 3034h2g perchè l’ha detto tizio.

    • MasterPJ Says:

      I vantaggi del liquido sono indubbi, ma presenta svantaggi pratici e di costi per la maggior parte degli utenti, per questo non lo consiglio.
      In ogni caso questo articolo fa parte di una serie dove analizzo ogni componente di un gaming pc, guarda sul blog e vedrai che intendo🙂

  5. ylian89 Says:

    Vorrei aggiungere una mia osservazione personale a questo articolo: da giocatore incallito sono arrivato ad una conclusione, l’intero sistema insieme al case deve ospitare un sistema di raffreddamento a liquido almeno per la gpu.
    Ho fatto un piccolo studio personale con dei programmi, e la maggior parte dei giochi (cioè il 95%), surriscalda CPU e GPU in modo troppo eccessivo anche con un buon sistema di raffreddamento ad aria, Questo perchè l’aria è un cattivo conduttore di calore. L’unica soluzione logica anche se un poco più costosa è un impianto a liquido per almeno GPU e CPU.
    Naturalmente il pc funzionerà benissimo anche con un impianto ad aria, ma calcola che adesso il mio pc ha il case aperto completamente e la temperatura raggiunta dalla GPU è di 60° (temperatura ambiente 26°). Naturalmente lo porto una volta all’anno dal tecnico per la pulizia e per cambiare la pasta termica.
    Sotto stress supera i 90° (in estate), che è la temperatura di malfunzionamento del processore

    • MasterPJ Says:

      Questo case è predisposto per il liquido.
      Comunque ritengo che il liquido sia per soluzioni piuttosto estreme… se non fai overclock della cpu e della gpu stai entro i 60° tranquillamente con entrambi con un buon raffreddamento ad aria, anche perché varia molto tra un dissipatore e l’altro e tra una scheda video e l’altra. Comunque questo argomento lo approfondirò meglio più avanti, parlando del dissipatore della cpu e della scheda video.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: