Rivoluzione next-gen non solo su console: AMD lancia le Radeon R9 e Mantle, nVidia e Valve non stanno a guardare.

Un paio di giorni fa AMD ha dato una conferenza per presentare, in modo ancora molto parziale, la sua prossima gamma di schede video, con la nuova nomenclatura R9 e R7. Questo annuncio però è stato correlato da una vera e propria bomba che potrebbe sconvolgere il mondo del gaming nei prossimi anni, il progetto Mantle.

Sulle nuove schede è stato detto poco a dire il vero, più che altro è stato confermato ciò che già era trapelato dai rumor: la R9 280x sarà la sostituta dell’attuale 7970 Ghz Edition, la R9 290x invece sarà una nuova scheda top che farà concorrenza alla Titan di nVidia.
Finché non avremo dettagli tecnici più precisi e i primi veri benchmark non spendiamo troppo tempo su questo, piuttosto il centro della conferenza AMD secondo me è stato Mantle: delle nuove API di basso livello che, per i giochi che lo supportano, sostituiranno le DirectX di Microsoft e permetteranno agli sviluppatori di programmare giochi avendo accesso più diretto alla scheda video, ottimizzando il codice e quindi teoricamente migliorando le performance. Le nuove schede pare arriveranno ad ottobre, mentre Mantle a fine anno tramite aggiornamenti software.

La domanda è: Microsoft se ne starà a guardare? Non credo. Di certo ci sarà da faticare per affermare Mantle, anche perché il gioco stesso deve essere programmato in tal senso. Finora sappiamo che Battlefield 4 lo supporterà, dato che AMD e Dice hanno collaborato direttamente per lo sviluppo di questa nuova tecnologia. Il futuro per Mantle è tutto in salita dunque: bisogna superare l’opposizione di Microsoft, convincere le software house a rendere compatibili i giochi e creare un bacino d’utenza consistente di privati con nuove schede Radeon. Certo idealmente il poter toccare più da vicino le potenzialità di una scheda video e, soprattutto, togliere lo strapotere a DirectX è davvero allettante… solo il tempo ci potrà dire se la nuova strategia di AMD sarà vincente per recuperare mercato, gli auguro di si perché le premesse sono molto buone. La cosa positiva è che AMD non terrà per se questa tecnologia, quindi tutti (compresa nVidia) potranno giocare questa nuova carta.

Dall’altro lato c’è nVidia, che prosegue costante sulla propria linea: efficienza e CUDA per gli sviluppatori. Se le nuove R9 di AMD sapranno superare le gtx 770 e 780 in performance mantenendo un prezzo minore sarà interessante vedere la risposta di nVidia su questo fronte, nel frattempo c’è un altro progetto che richiede attenzione: SteamOS.
Valve sta collaborando con nVidia per realizzare un nuovo sistema operativo open source basato su Linux, totalmente incentrato sul gaming, che punta ad offrire una soluzione universalmente compatibile con tutti i giochi presenti su Steam, anche se l’hardware (a parte il controller) e i dettagli restano da definire. La cosa certa è che l’entrata in scena di un nuovo concorrente farà bene al mercato, e anche a Linux dato che nVidia sta migliorando molto il supporto ai driver, e inizierà a breve a collaborare anche allo sviluppo della versione open source.

Il prossimo futuro dei videogame su pc appare molto incerto ma anche molto roseo: tutti questi progetti complementari e concorrenziali porteranno novità e probabili benefici all’utente, personalmente sono contento e speranzoso sia per la strada intrapresa da AMD sia per quella di nVidia e Valve. Voi che quadro vi siete fatti della situazione? Come vedete questi progetti nei prossimi anni?

“Tu ce l’hai ancora il medaglione… vero?”
“Medaglione? Ma… certo…. l’ho lasciato a casa ehm… col mio corpo🙂 “

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: