Guida alla configurazione di un pc da gaming – scegliere il miglior gamepad

gaming-pc

Oggi torniamo a parlare di pc gaming, in particolare vedremo quali sono i migliori gamepad sul mercato, le loro caratteristiche e come scegliere uno piuttosto che l’altro.

Quando si gioca al pc non esiste solo la coppia mouse + tastiera, che comunque resta la migliore per fps e mmorpg, ma ci sono molti titoli con i quali è preferibile un gamepad, come per esempio giochi action, di guida, platform, o in generale dove è più importante la praticità di movimento piuttosto che la precisione assoluta.
Ecco i migliori modelli che trovate comunemente in commercio, e che secondo me meritano di essere valutati e confrontati: Dualshock 3 (si, quello di PS3), Xbox 360 controller, Logitech F710, Razer Sabertooth.

dual-shock-3

Dualshock 3
Questo pad è familiare anche ai sassi, ma riassumo comunque le caratteristiche principali. La forma è sufficientemente ergonomica da non creare fastidi anche in lunghe sessioni di gioco, gli stick analogici sono allineati, di forma convessa e hanno un buon grip della gomma, la risposta e la resistenza sono ben calibrati ma nel tempo tendono a smollarsi di parecchio. A livello costruttivo l’unico ma rilevante difetto risiede nei grilletti posteriori: ricurvi verso l’interno, cosa che li rende sfuggenti e poco pratici. E’ bene quindi acquistare i grilletti a clip aggiuntivi tipo “real triggers”, in grado di risolvere questo problema con pochi euro.
Nel momento in cui si voglia usare il Dualshock 3 con il pc vengono fuori due magagne non indifferenti: punto primo non è compatibile nativamente ma è necessario installare i (fatti coi piedi) driver Motioninjoy, punto secondo i comandi a schermo nei giochi sono indicati per il pad Xbox quindi dovrete abituarvi alla differenza di colori e lettere/simboli dei tasti. Il prezzo è di 50 euro circa negli store online.
Personalmente consiglio l’uso del Dualshock 3 con il pc SOLO in caso ne abbiate già uno in casa, altrimenti possiamo trovare altri modelli più compatibili e ad un prezzo inferiore.

xbox-360-pad
Xbox 360 controller
Il pad generalmente più apprezzato dai gamer, soprattutto per l’altissima ergonomia e comodità che lo rendono un tutt’uno con le vostre mani anche dopo ore e ore di gioco. Qui troviamo dei grilletti rivolti verso l’esterno con una media resistenza, una vibrazione morbida, progressiva e ben calibrata, degli stick analogici concavi e sfalsati in modo che non siano in linea uno con l’altro, una scelta che può piacere o meno ma alla quale ci si abitua in fretta in ogni caso. Il solo piccolo difetto costruttivo risiede nel d-pad (le frecce direzionali), che non è preciso e reattivo quanto nei concorrenti. Un valore aggiunto sta nel jack integrato (serve un adattatore per il jack da 3,5 mm a 2,5 mm), che permette di collegare degli auricolari in modo comodo, caso mai non foste già attrezzati con dispositivi audio migliori.
Per quanto riguarda la compatibilità… è una crema. Lo si collega via usb e Windows lo riconosce in automatico in un pugno di secondi, senza dover installare driver o altro software. I giochi per pc che prevedono l’uso di un gamepad sono tarati attorno a questo modello, sia per la mappatura dei tasti che per le indicazioni a schermo. Insomma, zero problemi.

Una nota importante riguardo i tre tipi di controller Xbox 360 che si trovano nei negozi: uno per console con cavo usb, uno per console wifi, e uno specifico per pc wifi. La differenza fra quelli per console e quelli per pc sta solo nella confezione, infatti entrambi sono lo stesso modello… forse lo hanno fatto per vendere 2 volte lo stesso pad non creare dubbi agli utenti.
Se scegliessimo il modello wifi andremmo incontro al secondo e principale difetto di questo pad: lo slot per le batterie sulla parte inferiore è grosso, sporge e rovina parecchio l’ergonomia. Tenete presente che il controller Xbox 360 costa 30 euro circa, ma per il modello wifi su pc avremo bisogno della versione con ricevitore, ad un prezzo totale di 50 euro, più le batterie che rappresentano un costo non da poco nel tempo. Colgo quindi l’occasione per riproporvi un mio precedente articolo e per consigliarvi nel caso sceglieste questo pad, salvo vere esigenze di spazio o distanza, di buttatevi sulla versione per console con cavo usb. In questo modo otterrete un rapporto qualità/prezzo senza uguali.

Logitech-Gamepad-F710

Logitech F710
Questo pad è piuttosto singolare, nel senso che vuole essere una via di mezzo fra i due modelli appena descritti per cercare di accontentare tutti. Mantiene la mappatura dei tasti e facilità d’installazione del pad Xbox, ma la forma e gli stick analogici allineati richiamano il feeling del Dualshock 3. L’idea è riuscita solo parzialmente a mio avviso.
Ho potuto provarlo solo per una manciata di minuti, quindi non saprei dirvi com’è in un pomeriggio intero sui videogame, però la sensazione che ho avuto è stata molto brutta, proprio a livello di ergonomia e qualità costruttiva (cosa che mi ha stupito, data la generale buona fattura dei prodotti Logitech). E’ più grosso e scomodo da tenere in mano del Dualshock 3, sulle mani ha un effetto “plasticaccia economica” dal primo secondo ma spero che con l’abitudine si possa dimenticare. La risposta dei tasti, degli stick e dei grilletti mi è sembrata discreta ma non al livello dei concorrenti, perfino la vibrazione mi è parsa troppo brusca e non abbastanza modulare, invece il d-pad risulta più preciso e piacevole del pad Xbox. Da notare infine che è wifi, con tutti i pregi e difetti del caso.
Dato il prezzo di 50 euro, lo trovo consigliabile solo a chi non sa scollarsi dall’impostazione Sony ma che vuole un’adeguata compatibilità con il pc. Ovviamente tutto è soggettivo, di certo può piacere, ma per quanto mi riguarda è stato il modello peggiore che ho provato… e lo dico da felice utente PlayStation da più 15 anni.

razer-sabertooth

Razer Sabertooth
Ecco la versione tamarra e arricchita del pad Xbox 360. Razer ha avuto il buon senso di partire da un ottimo gamepad, per poi perfezionarlo e personalizzarlo fino a renderlo una valida scelta per i rich pro gamer. Rispetto alla versione “base” di Microsoft, qui troviamo dei tasti posteriori e grilletti inferiori aggiuntivi, la possibilità di rimuoverli e mapparli secondo diversi profili memorizzabili, un d-pad migliorato ed un collegamento solo tramite cavo usb. Quindi sulla carta corregge i piccoli difetti del pad Xbox e porta qualche aggiunta.
Il problema è che costa 75/80 euro, una cifra più che raddoppiata rispetto alla controparte Microsoft. Ne vale la pena? Secondo me no, non a questo prezzo. Bisogna considerare che un gamepad serve per dare immediatezza e semplicità nei controlli, e il discorso profili e tasti aggiuntivi a mio parere sono cose superflue.
Non fraintendete, è forse il miglior pad visto finora (dico forse perché i prodotti Razer in generale non mi fanno impazzire) ma non credo che le aggiunte giustifichino il prezzo. Se poi non vi crea problemi spendere questa cifra per un gamepad allora vi toglierete uno bello sfizio.

Conclusioni
Qual’è il migliore? Non c’è una risposta corretta in assoluto, perciò mi limito a darvi un parere e un consiglio: a tutto tondo, ritengo che la scelta più valida sia il controller Xbox 360, versione console con cavo usb al costo di 30 euro, per l’enorme rapporto qualità/prezzo/compatibilità. Se preferite qualcos’altro basta soppesare le caratteristiche che vi ho fornito, e non esitate a chiedermi ulteriori chiarimenti nei commenti qui sotto. Non ho menzionato il gamepad di Xbox One e PS4 perché il primo sarà ufficialmente compatibile con il pc fra diversi mesi, mentre per il secondo dovremo sperare in qualche driver artigianale.
Infine il mio consiglio: andate da amici o nei centri commerciali e cercate di provarli tutti, è l’unico modo in cui potrete scegliere il modello che fa per voi al di là del prezzo.

“Dice che dobbiamo saltare nella sua gola, o… che ha una zia che si chiama Lola”

11 Risposte to “Guida alla configurazione di un pc da gaming – scegliere il miglior gamepad”

  1. Edo Says:

    Ciao, io ho un piccolo problema con il mio joystick appena comprato: collegato al pc, installato automaticamente, tutto ok. Il gamepad è un GXT 39, Trust. Il problema sta nel fatto che quando tengo premuti determinati tasti (precisamente 1,2,3,7), invece che mantenere l’input, si cambia automaticamente come se io premessi ripetutamente: in sostanza tenessi premuta la X, il computer (o la Playstation) crede che io stia premendo ripetutamente…ciò l’ho anche verificato anche attraverso le impostazioni di configurazione nel pannello di controllo; c’è un modo di cambiare questa impostazione? O è un problema? Perchè nelle impostazioni mi fa solo configurare l’analogico (che funziona correttamente), mentre per i pulsanti mi permette di fare solo un test…

    • MasterPJ Says:

      Ciao,
      questo articolo era volto a conoscere layout e modi di utilizzo dei principali gamepad in circolazione, però proprio non saprei darti consigli di natura tecnica in caso di problemi. Dovresti cercare qualche forum nel quale si parla di questo modello o, ancora meglio, contattare l’assistenza tecnica Trust.

  2. Francesco7111 Says:

    L’unico consiglio che vi do e di non prendere il controller della razer perché è una merda non mi è durato neanche una settimana che il controller dava problemi si disconetteva da solo .
    Per non parlare del supporto che devi per forza masticare un po l’inglese senno ti fotti

    adesso è da 3 mesi che sto aspettando il cavo di ricambio visto che secondo loro è questo il problema
    e quindi io adesso mi ritrovo con un controller da 80 euro fermo li inutilizzato

    • MasterPJ Says:

      Ciao, beh un prodotto difettoso può capitare perciò c’è la garanzia. Questa è sfortuna, non voglio difendere Razer ma non credo sia nemmeno giusto etichettarla come pessima marca, o quello come pessimo controller. Ho avuto riscontro in rete di molta gente che ci si trova benone.

  3. luca lugli Says:

    Ciao, ho trovato interessante la tua recensione! Io mi trovo a dover prendere un game pad per titoli come Batman, dark souls 2 eccc ovviamente per PC😄 solo che non vorrei incorrere in incompatibilità driver su alcuni titoli. Riassumendo la mia domanda è : se prendo il gamepad razer, avrò dei problemi di driver o giochero tranquillo a quei titoli e a altri?

    • MasterPJ Says:

      Se prendi il Razer non avrai problemi perché è un padre xbox, quindi colleghi e giochi in automatico, ma con alcune aggiunte del suo software specifico. Questo in teoria, non l’ho mai provato sul mio PC ma non mi porrei il problema fossi in te.

  4. Gian Says:

    Perfetto🙂 allora mi fiondo sulla prima scelta, per quanto riguarda il mouse, dentro di me, sapevo che alla fine avrei dovuto passarci, ma i miei anni da console gamer erano riluttanti al fatto di sapermi con uno di questi in mano hahaha.
    Nuovamente grazie, e se sarò in dubbio con il mouse (visto che non ne so nulla di computer gaming), quando mi deciderò, mi ritroverai anche sulla guida per quello.
    Buona giornata.

  5. Gian Says:

    Ciao MasterPJ, intanto complimenti per l’ottimo lavoro svolto con questa serie di guide, sei stato chiaro, organico e si vede che hai soppesato bene ogni componente, mi hai risparmiato ore di ricerche e chiarito alcuni punti essenziali, quindi grazie.
    Mi è rimasto solamente un piccolo dubbio, che però non è trascurabile.
    Da fedele gamer PS non avevo mai preso in considerazione di passare al computer, ma la superiorità di questo ormai è schiacciante (in tutti i sensi) e quindi è già da qualche mesetto che sto accumulando pezzo per pezzo, sperando di riuscire ad assemblarlo presto, l’unica incognita rimane il gamepad, avevo acquistato il modello gxt 39 della Trust (che posso consigliare a chi cerca un controller bello, semplice e funzionale senza troppe pretese), all’inizio, testato sul mio portatile giocando a Farcry 3, sembrava avesse una buona precisione, non perfetta ovvio ma mi andava bene, per essere più sicuro l’ho provato anche con Dead Space 3 e li mi è calato di tanto, molto impreciso e alla fine ho perso un po’ il gusto a giocare.
    Quindi ho deciso di passare a quello della xbox (che dovrebbe essere più preciso e non avere la rottura di mappare i tasti con xpadder).
    Prima di prenderlo però vorrei un tuo parere, io cerco la massima precisione che un gamepad possa dare (visto che voglio giocare ai fps con questo, so che adesso mi dirai, se vuoi il massimo della precisione devi passare al mouse, ma io proprio non voglio passarci), ma non ho avuto modo di testare le mie due scelte, il razer o il pad xbox?
    Inizialmente ho puntato sul pad “normale”, sopprattutto per l’ottimo prezzo, ma ho saputo che il razer ha la possibilità di cambiare sensibilità delle levette analogiche attraverso lo schermo oled integrato, ti chiedo, secondo te è un punto a suo favore o alla fine non cambia nulla? (se lo hai per caso provato)
    Perchè anche se il prezzo è assurdo, ma mi garantisce una maggiore precisione, lo comprerei tranquillamente.
    Grazie per l’attenzione e spero che continuerai a realizzare guide così interessanti.

    • MasterPJ Says:

      Ciao,
      Mi fa piacere ti siano serviti i miei articoli. Per rispondere alla tua domanda, resto coerente al mio articolo e ti consiglio il pad xbox 360 con cavo al prezzo di 30 euro. È veramente comodo, preciso e compatibile con tutti i giochi degli ultimi anni. Il Razer per due grilletti e i profili non vale la differenza di prezzo.
      Coi soldi risparmiati fra un po’ ti prenderai un buon mouse, perché si, lo farai quando vedrai che negli fps su PC gli altri utenti col mouse ti faranno il sedere a strisce😉
      Anche a me il pad piace per alcuni giochi, ma per esperienza ti dico che prima o poi tutti passano al mouse.

  6. Andrea Del Pino Says:

    Ciao ma se compro un controller xbox 360 con cavo usb dopo dovrò sempre tenerlo collegato giusto? Scusa la mia ignoranza.

    • MasterPJ Says:

      Ciao, si dovrai tenerlo collegato tutto il tempo mentre stai giocando. Perciò se hai il pc entro i 3 metri dalla tua postazione di gioco ci arrivi, altrimenti se è più lontano ti servirà la versione wireless. Per esempio io ho il pc vicino sia alla scrivania che alla TV e gioco con Cabo usb senza problemi. Se anche per te è possibile te lo consiglio, il pad è molto più comodo e risparmi sia per il ricevitore che per le batterie😉


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: