Skyrim Mod Box 01 – Introduzione, SKSE, NMM, SkyUI e Unofficial Patch

skyrim_logo

Oggi parte una succosa rubrica che ci porterà nello sconfinato mondo delle mod. Iniziamo con gli strumenti e le mod di base, indispensabili per correggere le fondamenta della versione PC di Skyrim.

Attenzione: il modding non è per tutti. Ciò che andremo a vedere in questa serie richiede un minimo di consapevolezza nell’uso del PC, perché rischiamo di rendere il gioco mal funzionante o instabile. Grazie alla talentuosa community di Nexusmod avremo molti strumenti comodi e automatizzati, ma bisogna comunque stare attenti.
Ancora una volta consiglio d’installare e giocare Skyrim in lingua inglese, perché poche mod hanno traduzioni ma anche in quel caso sarebbe un casino da gestire.

La prima cosa da fare è procurarsi SKSE, uno strumento che permette di introdurre script aggiuntivi all’interno del gioco, cosa necessaria dato che moltissime mod sono basate su degli script. Vi consiglio di usare la versione 1.7.0 (attualmente in Alpha, ma già utilizzabile), perché comprende la patch della memoria che manterrà Skyrim molto più stabile se andrete a moddarlo più pesantemente.
Una volta scaricato dal sito ufficiale basterà installarlo nella cartella principale di Skyrim. D’ora in poi dovrete avviare il gioco tramite il nuovo “skse_loader.exe”, ma non vi preoccupate perché SKSE è al 100% compatibile con Steam e con gli achievements. Se tutto funziona vedrete la nota di versione di SKSE nel menù di gioco, come da questo screenshot:

TESV_2014_05_19_12_57_15_023

Il secondo passo è crearsi un account su Skyrim Nexus, poi scaricare ed installare il Nexus Mod Manager dallo stesso sito. Questo comodissimo strumento automatizza il download, l’installazione e la rimozione di tutte le mod. E’ un programma molto intuitivo: da browser andremo a selezionare la mod da installare, il cui download partirà direttamente nel mod manager. Poi basterà un click per attivarla, o uno per disattivarla. Non credo dovreste avere problemi in questo passaggio, ma se fosse così guardate la video-guida del buon Gopher.

Ora che è tutto pronto iniziamo con le mod essenziali. La primissima da installare è la Unofficial Patch, che va a correggere MIGLIAIA di bug grandi e piccoli che Bethesda ha simpaticamente deciso d’ignorare. Se poi siete in possesso della Legendary Edition di Skyrim o dei singoli dlc, dovrete installare anche le rispettive Unofficial Patch per Downguard, Heartfire e Dragonborn. Infine se, come probabile, avete installato l’HD Texture Pack ufficiale procuratevi anche la relativa patch.

Infine installiamo SkyUI. Purtroppo Skyrim è stato sviluppato per PS3, la versione PC è un porting senza molta ottimizzazione e l’utilizzo dei menù varia dal poco pratico al frustrante durante le battaglie, specie quando dobbiamo selezionare oggetti o equip diverse volte in un minuto.
SkyUI rende i menù adatti all’utilizzo del mouse, suddividendoli in categorie e permettendo una vista più ordinata e coerente. Nell’ultima versione è stata anche introdotta la selezione rapida di gruppi preferiti, mi spiego: potremo aggiungere a 8 set di preferiti magie, armi ed equipaggiamenti, e richiamarli in toto da tastiera con i numeri da uno a otto. In questo modo, per esempio, potremo cambiare magie al volo durante un combattimento senza dover aprire i menù e quindi senza spezzare il ritmo dello scontro… e scusate se è poco! Ultima chicca è il “Mod Configurator Menù” che permette di gestire facilmente eventuali future mod che possiedono opzioni personalizzabili.
Con così tante belle cosette SkyUI è un must per tutti gli utenti PC, una mod in grado di migliorare enormemente l’esperienza di gioco.

screen_skyui

Ricordate di leggere SEMPRE la guida d’installazione e rimozione per ogni mod, perché può capitare che qualcuna richieda qualcosa in più del semplice click su NMM (Nexus Mod Manager).
Un’altra cosa molto importante quando si lavora con le mod è l’ordine di caricamento (load order) delle stesse, devono essere disposte in un certo modo per funzionare correttamente e non entrare in conflitto una con l’altra. Normalmente nella descrizione di ogni mod su Nexus è indicato in che modo debba essere ordinata, ma quando diventano decine e decine sarà meglio affidarsi a un programmino chiamato BOSS… ma ve ne parlerò meglio più avanti. Per le mod di oggi sappiate che nel NMM dovrete ordinarle in questo modo:

Skyrim.esm
Update.esm
Unofficial Skyrim Patch.esp
Dawnguard.esm
Unofficial Dawnguard Patch.esp
Hearthfires.esm
Unofficial Hearthfire Patch.esp
Dragonborn.esm
Unofficial Dragonborn Patch.esp
HighResTexturePack01.esp
HighResTexturePack02.esp
HighResTexturePack03.esp
Unofficial High Resolution Patch.esp
SkyUI.esp

Per oggi è tutto, abbiamo gettato le basi per il modding e sistemato tutte le cose primarie e più importanti. Come sempre, se incontrate problemi o se servono chiarimenti lasciatemi un commento qui sotto o parliamone su G+.

“FUS… RO DAH!!!”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: