Linux Mint 17 Qiana LTS – recensione

linux mint logo

E’ da un po’ che non sbircio lo sviluppo delle distro, un po’ per mancanza di tempo e un po’ per mancanza di cambiamenti rilevanti. Siamo però giunti a un rilascio LTS, cioè con supporto per 5 anni, quindi credo si debba dare uno sguardo alla nuova Mint 17.

Per cominciare vi lascio il link alla lista completa delle novità, io invece vi parlerò solo dei punti più rilevanti per l’esperienza utente.

mint17_screen1

Cinnamon è ora del tutto indipendente da Gnome 3: certamente la base è sempre sulle librerie GTK, ma ora il desktop alla cannella sta in piedi da solo e non più una semplice estensione di Gnome 3. Questo porta grossi vantaggi in termini di stabilità, in quanto il team di Mint non deve più correre dietro ai ritmi di Gnome, e anche di flessibilità dato che ora è possibile un maggior controllo sul software e sulle librerie.
Dal punto di vista concettuale, Cinnamon non presenta cambiamenti nell’ormai rodato modo di utilizzo ma ha solo snellito e razionalizzato qualche componente, ad esempio l’organizzazione delle opzioni di sistema o la gestione della barra e degli applet. Come abbiamo visto nel precedente rilascio, ora possiamo installare temi, applet ed estensioni direttamente dalle opzioni, tramite una comoda interfaccia per scaricare ed attivare/disattivare tutto ciò che vogliamo in un attimo, una gestione da fare invidia perfino a KDE.

Un ottimo lavoro è stato fatto per alleggerire il login manager (in HTML), ora finalmente usabile con una decente reattività, e possiamo anche notare progressi nel gestore aggiornamenti, che finalmente non ci chiede più la password per azioni inutili, e che fornisce più informazioni su tipo e priorità dei pacchetti da aggiornare.
Tante piccole migliorie sono state fatte inoltre sulla gestione degli hot corner e sul file manager Nemo, che si presenta con un’interfaccia si minimale ma finalmente completa e dispone anche di molte opzioni per personalizzarlo a nostro piacimento.

mint17_screen2

Riguardo l’estetica, Linux Mint è l’incarnazione della coerenza (seconda solo a Elementary OS) e possiamo apprezzare un’ottima armonia nel design dei menu, dei programmi e dei colori… ma se per caso non ci piacesse il grigiume standard, possiamo sempre cambiare temi e colori dalle opzioni.

Ho testato la versione RC, ben aggiornata, e posso dire quasi con stupore che questa è la Linux Mint più stabile che abbia mai visto da quando è stato abbandonato Gnome 2: smanettando a destra e sinistra non mi è capitato un singolo crash, freeze, o malfunzionamento di sorta. Non so dicendo che sia perfetta, dico solo che è più curata e stabile delle precedenti.
La versione Mate l’ho guardata per poco e come sempre quel DE non mi convince, ormai troppo obsoleto e non riesce nemmeno a restare granché leggero… molto meglio una bella Lubuntu piuttosto.

mint17_screen3

Concludo dicendo che Clem vuole usare Ubuntu 14.04 LTS come base anche per i prossimi 3 rilasci di Linux Mint, quindi programmi e DE aggiornati ma con cuore stabile. E qui parte l’onda da stadio! Certo in alcune configurazioni hardware ciò può essere un problema, ma esistono comunque i repo backports o le distro rolling per certe necessità.

Linux Mint 17 con Cinnamon è (a mio parere) senza mezzi termini il miglior desktop su base Gnome che possiate trovare al momento: curato, stabile, comodo e flessibile. Il lavoro svolto dal team di Clem è davvero encomiabile, riescono sempre a far percepire agli utenti che questa distro è fatta per loro, non per il marketing o per interessi di forza maggiore. Questo è ciò che la distingue davvero. La consiglio a tutti senza mezza riserva 🙂

“Ah, lui…”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: