Red Out, un promettente indie made in Italy

Quando sabato sono stato al Games Week di Milano, c’era anche la zona indie. Fra i vari titoli presenti, quello di gran lunga più meritevole di attenzione è stato a mio parere Red Out.

Mi ha colpito sbirciando fra i monitor per l’impatto grafico, perciò mi sono avvicinato e dopo qualche minuto l’ho provato di persona. E’ un gioco di corse che si ispira fortemente alla serie Wipeout o F-Zero, infatti dovremo guidare la nostra navicella attraverso percorsi futuristici abbastanza articolati.

La versione provata era ancora una pre-alpha, infatti serviva più che altro a mostrare la direzione del progetto e provare la guida. Ho avuto modo di scambiare due parole con uno degli sviluppatori del team 34BigThings, Francesco, e mi ha spiegato che hanno utilizzato il nuovissimo Unreal Engine 4, che mostra le sue potenzialità in termini di illuminazione e riflessi sul tracciato. Le piste sono piuttosto semplici ma molto curate, dettagliate, con texture pulite, bellissime da vedere e prive di aliasing o altri difetti. Un punto forte, doveroso per il genere, è stata anche la perfetta fluidità del motore grafico, che permette di sfrecciare a 60fps senza la minima incertezza. Certo le ambientazioni erano ancora abbozzate e c’era qualche compenetrazione poligonale, ma essendo ancora in pieno sviluppo sono aspetti dei quali non mi preoccuperei affatto per ora.

La fisica dei veicoli è ben differenziata e il loro comportamento in curva è già buono, i comandi sul pad Xbox 360 sono semplici e ben calibrati anche se un filo più oleosi di quanto avrei voluto, vista l’enorme velocità alla quale si gira penso sarebbe meglio uno sterzo più reattivo.
Infine mi è stato detto che nella versione finale sarà presente il multiplayer (solo) offline, e questo è molto bene.

Se non ho capito male il gioco dovrebbe uscire verso metà 2015 su Steam. Pur non essendo io un grande fan di questo genere, devo dire che Red Out mi ha colpito molto positivamente, e ritengo che questo team di sviluppatori tutto italiano meriti la nostra attenzione e il nostro supporto, anche perché negli ultimi anni i progetti con maggior cura nella realizzazione sono spesso stati degli indie.
Spero che il gioco finito mantenga le aspettative di qualità che questa demo mi ha trasmesso, e spero di poterci fare una buona recensione a tempo debito. Vi invito a dare un occhio a questo video dimostrativo, e di seguire il sito del progetto. Ci aggiorniamo dopo l’uscita🙂

“Lei sta dicendo che un gruppo formato da soli esemplari femmine potrebbe… riprodursi?”
“No, dico solamente che la vita… vince sempre”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: