Far Cry 4 – Recensione “Honest Review”

farcry4_logo

Finalmente ho spolpato Far Cry 4, ed eccomi con la mia Honest Review. Ho lasciato passare giusto qualche giorno da quando ho visto i titoli di coda, in modo da avere tutte le impressioni a caldo necessarie ma anche un po’ di tempo per riflettere su alcuni aspetti. Pronti, zero spoiler, via!

Far Cry 4 arriva sulle nostre piattaforme forte dalle basi del suo predecessore, che ha stabilito vette qualitative dannatamente alte. Da un lato parte quindi con il vantaggio di possedere meccaniche collaudate e vincenti, dall’altro subisce il peso di dover essere all’altezza di una profondità e di un antagonista difficili da eguagliare. Il risultato è esattamente ciò che mi aspettavo fin dai primi trailer, e ora vi spiego nei dettagli.

Trama e Personaggi
Vestiremo i panni di Ajay Ghale, un giovane che torna nel Kyrat, la sua terra d’origine, per onorare le ultime volontà della defunta madre. Appena arrivato si ritrova coinvolto, suo malgrado, in un conflitto che vede da un lato il lunatico dittatore Pagan Min e dall’altro i ribelli del Sentiero d’Oro. Scopriremo presto che esiste un legame importante fra Ajay, la sua famiglia, il Kyrat e anche l’antagonista, peccato che….
Ajay è un cavolo di burattino, o una busta di plastica nel mare, per intenderci: si fa trascinare dagli eventi, sia nel bene che nel male, senza mai prendere posizione e senza mai obiettare o mostrare carattere. Il suo ruolo è l’essere la mano sanguinaria di Sabal e Amita, punto, non ha sviluppo e non cambia minimamente dall’inizio alla fine del gioco. Le scelte in termini di missioni che ci vengono proposte in alcuni punti della campagna sono solo uno specchietto per allodole, perché in realtà solo una volta in totale le nostre azioni avranno ripercussioni sulla trama, solo una, e sarà chiara e prevedibile. Perfino il doppio finale in realtà non è doppio: uno è solo migliore perché prevede una sequenza aggiuntiva ma il succo resta lo stesso.
Pagan Min è un pessimo, ma proprio pessimo, tentativo di riproporre un cattivo fuori di testa, ma non vale un unghia di Vaas. Il suo ruolo è puramente marginale e figurato per tutta l’avventura, tranne nel finale ovviamente, dato che il focus viene dato solo alle dispute interne al Sentiero d’Oro. La presenza di Pagan Min non è nemmeno una minaccia per Ajay, questa cosa sarà motivata ma resta comunque una scelta poco felice in quanto non avremo addosso la sensazione di essere in pericolo e non avremo motivi personali che spingano le nostre azioni, come avveniva in Far Cry 3.

farcry4_screen1

Io dico: piuttosto che cercare, in termini di trama e personaggi, di ricalcare le orme passate perché non cambiare registro completamente? Soprattutto dopo soli 2 anni dalle superlative vicende di Jason e Vaas, serviva aria fresca vera e non solo nell’ambientazione. Ho sentito pareri fin troppo accomodanti sulla trama “carina” di questo Far Cry 4, io invece la ritengo non solo non all’altezza del precedessore, ma proprio asettica, non coinvolgente verso i personaggi e gli eventi… insomma, da questo punto di vista è un gioco quasi vuoto.

Campagna
La campagna singolo giocatore è senza dubbio ben calibrata, come progressione di difficoltà, sviluppo di meccaniche di gioco e longevità, nulla da obiettare. Le missioni sono ben diversificate e ognuna saprà emozionarvi, ma il punto di forza rimane la libertà: anche se alcune situazioni vengono suggerite come stealth, possiamo decidere di fare il contrario e il gioco si comporterà di conseguenza adattandosi al nostro stile, potremo essere dei ninja silenziosi armati di solo coltelli e frecce come potremo anche essere dei Terminator e fare un macello nero, non verremo mai forzati e l’IA, stranamente di buon livello, ci saprà dare sempre del filo da torcere. Nonostante lo scarso mordente narrativo, la campagna è ben fatta (molto migliore della media degli fps) e ci darà parecchie soddisfazioni.

Gameplay e contenuti
Il fiore all’occhiello di Far Cry 4 è senza dubbio il superbo gameplay e l’enorme mole di contenuti e missioni secondarie, che poi così secondarie non sono perché diverse saranno necessarie per sbloccare alcune parti di campagna. Questo è un bene, perché non crea due filoni nettamente separati ma rende le varie componenti del gioco meglio amalgamate fra loro.
I comandi e le meccaniche sono riprese pari pari da Far Cry 3, ma qui vengono limate, bilanciate ed ampliate con molti nuovi fattori, tutti ben funzionanti. Tra le principali novità troviamo la verticalizzazione, dovuta alla nuova (molto ben realizzata) ambientazione e al rampino, che da sola fornisce una marea di nuove possibilità di approccio.
La varietà di gioco è garantita non solo dalle generosissime dimensioni della mappa, ma anche dal cambio di location fra le valli, foreste, laghi, pareti rocciose, montagne innevate (purtroppo non liberamente accessibili ma vincolate per alcuni missioni) e le missioni extra nello Shangri-La. Proprio queste ultime sono, a mio parere, la novità più interessante e spettacolare dell’intero gioco: saremo trasportati in un mondo mistico, molto aurico e sopra le righe, dove non saremo più noi stessi e scopriremo alcuni retroscena della cultura spirituale del Kyrat. Saremo armati di solo coltello e arco, accompagnati dallo spirito di una tigre bianca che ci assisterà in battaglia e dovremo affrontare i nemici in maniera più stealth e pulita possibile, o meglio, è consigliabile perché una volta allertati saranno molto pericolosi. Non dico che Far Cry 4 doveva essere fatto tutto in questa maniera, ma se questa enorme originalità avesse giocato un ruolo più pensate all’interno del gioco credo che non sarebbe stato un male.

farcry4_screen2

Non sono da dimenticare le varie missioni di contorno come la caccia, l’assassinio, le vendette, il salvataggio ostaggi, le corse coi mezzi e quelle assegnati dai personaggi secondari. Alcune delle quali saranno necessarie per sbloccare delle abilità, suddivise in tigre per l’attacco e elefante per la difesa. Da non dimenticare l’elevato numero di bocche da fuoco, molto diverse fra loro e personalizzabili in modo che ognuno possa scegliere gli strumenti di morte più adatti al proprio stile di gioco.
Parlando di numero di cose da fare, modalità, varietà e divertimento, Far Cry 4 è senza dubbio un grande esponente in grado di offrire qualità e quantità di contenuti. Infatti, a differenza di Fc3 dove una volta conclusa la (epica) storia ci si sente svuotati e completi, qui invece la voglia va oltre e si cercherà ogni piccola cosa rimasta per giocare ancora e ancora.

Grafica e audio
L’impatto grafico è senza dubbio di alto livello: i panorami sono ampi, la vegetazione e la fauna sono vive e dinamiche, ci sono molti effetti apprezzabili e non ci sono grossi strafalcioni… a parte l’eccessivo pop-up di modelli e texture. Tutto gira liscio (o almeno, lo fa ora dopo almeno 5 patch) in un open-world senza alcun caricamento, e questo è davvero notevole.
I modelli poligonali sono ben fatti per i personaggi principali e comprimari, mentre le “comparse” perdono mooooltissimo ma non dovendo farci granché di dialoghi la cosa passa piuttosto inosservata. Nota di merito per gli animali, non solo belli da vedere (e pelosi) ma anche molto credibili nelle animazioni, invece l’acqua non mi piace affatto… piatta e poco credibile, era molto migliore in Fc3.
Riguardo alle piattaforme, non ho mai provato il titolo su console, anche se purtroppo ho sentito che gira a 30 fps… La versione PC direi che è molto ben realizzata, anche se non del tutto perfetta, ma ne ho parlato più ampiamente in un mio precedente articolo.

Il sonoro è di buona fattura riguardo gli effetti, i rumori ambientali, il campionamento delle armi, il doppiaggio (inglese) e alcune musiche. Dico alcune perché in certe missioni vengono proposte musiche, o addirittura canzoni, del tutto fuori luogo e non capisco come cavolo sia possibile. Il più grande difetto delle musiche, però, sta nel fatto che nelle opzioni possiamo solo attivarle o disattivarle, e non regolarne il volume rispetto a tutto il resto… quindi a volte risulteranno invadenti e fastidiose perché basterebbe un leggero sottofondo, in modo da lasciarci concentrare sul rumore di spari e passi per orientarci meglio ad orecchio durante i combattimenti.

farcry4_screen3

In conclusione…
Come dicevo all’inizio dell’articolo, Far Cry 4 si è rilevato esattamente ciò che mi aspettavo: un flop totale nella trama e un’evoluzione fantastica nel gameplay. So che fare il confronto con Far Cry 3 può essere scorretto in un certo senso, ma visto che Ubisoft si è impegnata per riproporre un titolo dannatamente simile direi che se l’è cercata. Per chi non abbia mai giocato alla saga, iniziare con questo capitolo vi lascerà a bocca aperta, chi invece arriva da Far Cry 3 qui dovrà semplicemente divertirsi e godersi il raffinato gameplay, perché la storia non vale un fico secco. Spero che per il futuro Ubisoft sappia essere più coraggiosa e slegarsi da certi canoni, cambiando registro nella trama e sperimentando di più, prendendo per esempio spunto dal riuscitissimo Shangri-La.

Far Cry 4

In poche parole: Tigre senz’anima
Prezzo consigliato: 55 euro

“I’m very particular with my words.”
“Stop.”
“Shoot.”
“Stop.”
“Shoot.”
“Do those words sound the same?”

Annunci

2 Risposte to “Far Cry 4 – Recensione “Honest Review””

  1. Viragoxv535 Says:

    MasterP, ma cosa dici? Invece di incitare la serie più sul realismo la butti sul fantasy? Ci sono altri titoli sul mercato per quelli che cercano fantascienza….

    • MasterPJ Says:

      Non ho parlato di fantasy, un trip allucinogeno mi pare una cosa realistica. E questi viaggi mistici sono un tocco di originalità. Inoltre, una cosa è stare coi piedi per terra e ben altra è il realismo. Far cry è ben lontano dalla realtà nelle meccaniche di gioco, quindi io preferisco un gioco e originale piuttosto che un pseudo realismo ripetitivo.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: