Google Chrome sempre aggiornato su Debian, Ubuntu e derivate

chrome_logo

Oggigiorno il browser è il programma principale di ogni sistema operativo, ed è fondamentale a mio parere usare l’ultima versione stabile disponibile. Ci sono distro che, per inspiegabili motivi di “coerenza”, non la pensano così e capita che Chrome resti molto indietro.

La maggior parte delle distro predilige (giustamente) Chromium rispetto a Chrome, per il fatto che è al 100% open source e non include licenze proprietarie. Purtroppo però non sempre viene aggiornato stando al passo con l’ultimo rilascio stabile, ma i tempi sono dovuti alla distro stessa e alla propria politica. Per esempio Debian, in base alla versione e al periodo di freeze o meno, può impiegare mesi per aggiornare Chromium, Ubuntu e derivate per ora scelgono l’ultima versione al momento del rilascio e quella mantengono. Roba da pazzi.

In rete si trovano ppa esterni di utenti che volontariamente si prodigano ad offrire l’ultima versione di Chromium al resto della comunità. Certamente sono da ringraziare, ma al tempo stesso per motivi di sicurezza è meglio evitare di installare software di terzi, questione già discussa in un mio precedente articolo.
Che fare quindi? Per ora la soluzione migliore è scendere a compromessi, nel senso che se davvero vogliamo avere il browser di BigG sempre aggiornato, e da un canale sicuro, bisogna preferire Chrome rispetto a Chromium. Andiamo sul sito ufficiale e scarichiamo ed installiamo Chrome tramite il pacchetto .deb. Questo aggiungerà in automatico il repo diretto di Google, in modo che Chrome resti aggiornato insieme al resto del software.

Certo, a livello etico e di licenza Chrome non è buono quanto Chromium, però parlando di sicurezza preferisco affidare la fonte dell’installazione a Google e al suo repo piuttosto che a quello di un privato.

“Quale crimine ha commesso?”
“(sto soffocando J****!)”
“PIANTALA!”*
“…ha rapito la principessa naturalmente.”

*diamo un oscar al doppiatore italiano per l’intonazione di questa parola!!!

15 Risposte to “Google Chrome sempre aggiornato su Debian, Ubuntu e derivate”

  1. nakki Says:

    Segnalo che oggi mi si è aggiornato chromium alla versione 24 nei repo di ubuntu, con una lieve differenza di numero di versione rispetto all’ultima stable di chrome, ma possiamo considerarlo, per ora, al passo con quest’ultimo.

  2. MasterPJ Says:

    Ma si dai che scherzavo😉
    Eh lo so, a mantenere questo blog siamo in due, e facendolo nei minuti ritagliati qua e la durante giornate full a volte mi compiaccio di quanto si riesce a fare. ahahah…

    • Sanzo Says:

      Lol, l’essere considerato ancora un membro attivo del blog è qualcosa di inimmaginabile. La mia attività qui è pari a quella di un latitante disperso…

      • MasterPJ Says:

        Materialmente si fa quel che si può, lo spirito però è sempre quello. D’altronde il contribuire secondo la propria disponibilità senza fissi obblighi è uno dei concetti fondanti di tek drops😉

  3. andreazube Says:

    p.s. A tua differenza non ho oscurato i miei siti, primo perchè non ne avevo voglia, e secondo perchè non mi interessa se altri vedono che siti visito
    Però sono consapevole che avrei potuto oscurarli😀

    • MasterPJ Says:

      Si io li ho oscurati perché non ci tengo a far vedere cosa ho in home, e poi perché credo non interessi a nessuno🙂
      Mi fa piacere essere fra i tuoi dial, magari un giorno riuscirò a scalare la classifica😉

      • andreazube Says:

        Ma non c’è nessuna classifica🙂
        Semplicemente roba come il forum di Chakra o lffl si aggiornano spesso, mentre il tuo blog fa un articolo ogni 2-3-4 giorni, quindi non mi serve averlo nella home principale, niente a che vedere con la qualità, ci mancherebbe🙂

  4. nakki Says:

    Infatti da diverso tempo sono costretto ad usare chrome e non chromium proprio per questo motivo.
    Ho visto che qualche giorno fa hanno aggiornato chromium nei repo di ubuntu, ma purtroppo alla versione 23 (la vecchia stabile) e con un notevole ritardo…
    Se non erro in debian stable, chromium rimane alla versione che esce con la distribuzione e non viene più aggiornato.
    Io ho sempre usato la classica nuova scheda in chrome/ium, quella di default, e non ho mai sentito esigenze diverse ma mi incuriosisce la storia dello speed dial…cosa permette di fare in più?

    • andreazube Says:

      Cosa serve a me speed dial?
      Apro velocemente circa 15 siti
      E sopratutto vedo all’istante se ci sono aggiornamenti, ad esempio nuovi articoli di un blog o nuovi post da un forum, direttamente da speed dial senza aprire la pagina

      Ecco, per questi usi ancora su Chrome come dicevo non ho trovato niente, ma sicuramente proverò ancora e proverò a configurare speed dial 2🙂

      • MasterPJ Says:

        Questa cosa dei blog aggiornati non la conosco, quale dial di firefox permette di fare questo?

        @nakki
        da un occhio a speed dial 2 su chrome e vedrai, non potrai più fare a meno di questo tipo di estensione😉

      • andreazube Says:

        @MasterPJ
        Di firefox io uso FVD speed dial, ma ho imparato ad apprezzare la speed dial con Opera, che tuttora è la migliore in questo campo🙂
        Metto un’immagine, cosi forse si capisce meglio: http://s2.postimage.org/ucyk88355/fvd.png
        Le schede si aggiornano ogni tot tempo, per esempio lffl ogni minuto.
        p.s. il tuo blog è nella seconda pagina, insieme a distrowatch, linux mind e un paio d’altri siti🙂

  5. MasterPJ Says:

    P.S.
    volevo anche far sapere che in seguito ad una discussione avvenuta in privato con un utente, va detta una cosa su questo articolo. Ci sono correnti di pensiero che reputano che il browser debba essere aggiornato a discrezione della distro, perché chi la mantiene è responsabile della sicurezza e avrà un motivo per non aggiornare Chromium, inoltre aggiungere il repo di google ed aggiornare/installare Chrome potrebbe essere più un danno che un vantaggio. Logica che capisco in parte, ma in questo caso specifico non condivido. Sappiate solo che è vostra discrezione affidarvi alla vostra distro, oppure a Google e agli aggiornamenti di questo browser, quindi se questa guida crea noie a qualcuno basta usare iceweasel/firefox, cambiare distro o quel che vuole.
    Questo articolo è una banale indicazione per colore che hanno una distro debian based, non vogliono rinunciarci e non vogliono rinunciare a Chrome aggiornato, che nessuno è tenuto a seguire, tanto più che consiglio di installare un repo esterno, che anch’io reputo una cosa da evitare il più possibile.

  6. andreazube Says:

    Alla fine non cambia molto a livello di privacy se usi chrome o chromium o firefox ecc.
    Tanto usano quasi tutti google, e le statistiche sembrano mostrare che i dati a google arrivano nelle stesse percentuali (più o meno) da tutti i browser con motore di ricerca google, quindi…

    • andreazube Says:

      Il mio problema con Chrome è che non riesco a trovare una speedial decente. La migliore è quella di default di opera, al secondo posto la FVD speed dial di firefox… ma per chrome/chromium???
      Non c’è ne una che mi piaccia, e ne ho provate molte (tra cui speeddial2)

      • MasterPJ Says:

        Io uso proprio speed dial 2, e con un po’ di personalizzazione si ottengono risultati esteticamente davvero curati. Inoltre ha una comoda barra sotto per le app e i servizi di google, e il menù a comparsa al passaggio del mouse a destra per preferiti e chiusi di recente/cronologia. Tutto a portata, poi l’estetica è soggettiva.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: