Guide di Chakra: migliore installazione e configurazione per Google Chrome

tux-chakra-guide

Il browser è il programma più importante del pc oggigiorno, è importante che sia installato e configurato nel migliore dei modi. Dopo aver visto come installare Firefox da binari, oggi vediamo quale metodo preferire per Chrome e come configurarlo a dovere.

Essendo un’applicazione gtk, Chrome su Chakra viene fornito tramite il sistema bundle per fare in modo che resti indipendente dai repo e dai pacchetti installati. L’unico inconveniente di questo sistema è che i tempi di avvio sono decisamente lunghi, troppo lunghi per un software che probabilmente deve essere lanciato più volte durante una sessione di lavoro. Purtroppo Chromium non è fornito in binari precompilati come Firefox, quindi non possiamo usare lo stesso metodo. La comunità però ci viene in aiuto tramite i pacchetti CCR, infatti possiamo trovare il browser di Big G in due versioni: Chrome e Chromium (entrambi in versione stabile, quelle in sviluppo personalmente non le considero sufficientemente affidabili).
Nel caso non lo sappiate, sono praticamente lo stesso browser ma con qualche piccola differenza: Chromium è la versione 100% open source sviluppata dalla comunità, Chrome non è altro che Chromium preso, rinominato, rimarchiato, comprensivo di funzione di invio dati a Google (disabilitata di default!) e che al primo avvio ti propone di fare il login con il tuo account gmail per entrare nei servizi disponibili (anche questo opzionale). Chrome comprende anche un lettore pdf e il pepper flash, e tutto il pacchetto viene fornito sotto licenze miste ma adeguate all’offerta, mentre Chromium è del tutto open e non impone l’accettazione di alcuna licenza, a parte ovviamente quelle implicite legate allo sviluppo del codice come tutti i software open source.

Tornando a noi, per motivi etici ovviamente ho prima provato ad installare Chromium da ccr. Dopo un’oretta di compilazione mi sono imbattuto nel problema della cartella /tmp piena, risolto come da articolo. Al secondo giro dopo quasi due ore non avrei saputo dire se mancava un minuto alla fine o altre due ore, perciò ho deciso di abbandonare questa strada perché davvero poco pratica, soprattutto in vista degli aggiornamenti: non è possibile passare ore a ricompilare Chromium ogni volta che esce un minimo bugfix! L’unica strada rimasta è Chrome stabile da ccr, che fortunatamente si è rivelata quella azzeccata. Da terminale date:

ccr -S google-chrome

Questa installazione dura un paio di minuti, perché prevede di scaricare la versione .deb ed estrarre i binari e i collegamenti già nei posti giusti. Ringrazio molto danyf90 (utente della comunità italiana) per la creazione e per il supporto di questo pacchetto nei ccr. L’installazione fatta in questo modo porta Chrome ad essere un normale pacchetto installato (certo, ha bisogno di alcuni pacchetti gtk per funzionare, ma sono quelli base senza nulla di invasivo), quindi si ha il programma perfettamente funzionante come da bundle ma con tempi di avvio decisamente ridotti, come una qualsiasi altra applicazione. Unico piccolo inconveniente: essendo un ccr dovrete controllare manualmente la presenza di aggiornamenti (dei quali trovate qui il changelog) tramite il comando:

ccr -Syyu

Veniamo ora alla configurazione. Proprio perché, a differenza di Firefox, Chrome è legato a Google bisogna avere qualche accorgimento per tutelare la nostra privacy.

Accedi
Se avete un account gmail potreste volerlo collegare a Chrome, in modo da sfruttare la funzione di sincronizzazione. Dal menù impostazioni scegliete il primo pulsante in alto, “Accedi a Chrome”. Inserite il vostro login, poi andate nell’opzione “impostazioni di sincronizzazione avanzate…” e da qui selezioniamo di criptare TUTTI i dati sincronizzati.

Ricerca
Disabilitate la casella “Instant”. Primo perché invia a Google costa state cercando, secondo perché è una funzione che paradossalmente rallenta la ricerca ed è piuttosto inutile in generale.

Privacy
Qui abilitate SOLO le voci: “Utilizza le previsioni per completare i termini di ricerca e gli URL digitati nella barra degli indirizzi”, che vi aiuta nelle ricerche anche se invia a Google i risultati, ma vengono resi anonimi entro 24 ore, e “Invia una richiesta “Non tenere traccia” con il tuo traffico di navigazione “ ovviamente per navigare limitando i siti traccianti. Su Windows sarebbe bene abilitare anche “Attiva protezione contro phishing e malware”, ma con le distro GNU/Linux possiamo farne a meno tranquillamente😉 Il resto lasciamolo disabilitato per maggior privacy e/o per maggior velocità di navigazione.

Password e moduli
Teniamo attivo il salvataggio password, sempre utile specie se abbinato alla funzione sincronizzazione. La compilazione automatica dei moduli è anch’essa comoda, ma a vostra discrezione se usarla o meno perché potrebbe non piacere lasciar memorizzati dati sensibili, carte di credito ecc…

Applicazioni in background
Non ho capito a cosa si riferisca esattamente, ma a naso direi che è meglio disabilitarlo.

Con questo dovrebbe essere tutto, buona navigazione!

“Il saggio dice: il perdono è divino, ma non pagare mai il conto intero per la pizza che arriva in ritardo!”

15 Risposte to “Guide di Chakra: migliore installazione e configurazione per Google Chrome”

  1. nakki Says:

    Ah ok grazie!

  2. MasterPJ Says:

    Esatto. Io invece l’ho contattato via pm nel forum per esempio.

  3. nakki Says:

    Ah ok grazie! Avevo installato la beta che è alla stessa versione…

    PS: come hai fatto a contattare il manutentore? io ci ho provato ma non trovavo contatti…poi ho scritto sul gruppo google dei ccr ma credo non sia il posto giusto dove scrivere

    • andreazube Says:

      Il manteiner è danyf90, utente del forum italiano😀
      E in ogni caso, il nome e l’email del manteiner sono indicati all’inizio del PKGBUILD. IN questo caso,
      # Mantainer: danyf90

      (non metto l’indirizzo qui per privacy, visto che si legge il suo nome reale)

  4. MasterPJ Says:

    Lo ha fixato! Dai di nuovo ccr -Syu

  5. nakki Says:

    Problema con l’ultimo aggiornamento di chrome oggi…dopo aver dato ccr -Syu per vedere se c’erano aggiornamenti, mi ha trovato solo google.chrome, allora metto a scaricare, scarica ed estre senza problemai ma poi non riesce a creare il pacchetto…
    Questo è quello che mi restituisce dopo aver estratto:
    -> Done extracting!
    -> Done preparing!
    ==> Actual installation
    -> Installation finished!
    ==> Rimozione dei dati superflui in corso…
    -> Eliminazione dei file indesiderati in corso…
    -> Compressione delle pagine man ed info in corso…
    -> Rimozione dei simboli non necessari dai binari e dalle librerie in corso…
    BFD: ./opt/google/chrome/staRBYSg: Not enough room for program headers, try linking with -N
    strip:./opt/google/chrome/staRBYSg[.note.gnu.build-id]: Bad value
    BFD: ./opt/google/chrome/staRBYSg: Not enough room for program headers, try linking with -N
    strip:./opt/google/chrome/staRBYSg: Bad value
    The build failed.
    local database is up to date

    cosa succede che non va?

    • MasterPJ Says:

      Anche a me lo fa, dev’essere un errore del pacchetto. Ho segnalato la cosa al diretto interessato, non ci resta che aspettare che lo sistemi…

  6. MasterPJ Says:

    Non ho ancora avuto risposte, ma ho visto che gconf è stato spostato nei ccr. Quindi prova così:
    ccr -S gconf
    e quando ha finito:
    ccr -S google-chrome

    fammi sapere.

    • Ale Says:

      Ieri ha funzionato direttamente ccr -S google-chrome, quindi hanno sistemato tutto.
      L’installazione è istantanea, e come dicevi anche tu nell’articolo la velocità rispetto all’utilizzo del boundle è notevolmente maggiore. Ciao

  7. Ale Says:

    Grazie della guida, ma qualcosa non torna:
    ccr -Syy google-chrome -> mi da -Syy opzione non valida
    ccr -S google-chrome -> sembra funzionare ma dice che manca la dipendenza gconf
    analogamente se uso solo ccr google-chrome e seleziono poi la versione che voglio installare.

    E` cambiato qualcosa?

    Scusa se approfitto del tuo articolo e del tuo tempo

    Ale

    • MasterPJ Says:

      Ho corretto l’articolo, tnx🙂
      Per quanto riguarda gconf in effetti ti da errore perché il pacchetto non è più nei repo ufficiali di Chakra. Tranquillo, contatto io chi mantiene chrome nei ccr e gli dico di sistemare, poi ti faccio sapere quando è a posto.

      • Ale Says:

        Ottimo, grazie a te invece.

        L’avrei chiesto direttamente sul forum italiano ma al momento il mio account non è ancora attivo…. immagino che poi ti ritroverò fra gli utenti, ciao.

  8. marco Says:

    sono sempre stata attratto da chakra,ma che si debba smanettare così tanto per avere un programma semplice,mi cadono le braccia

    • MasterPJ Says:

      A dire il vero è un semplice comando da terminale: ccr -Syy google-chrome. Il resto è solo consigli di configurazione, 10 secondi per scrivere il comando e 1 minuto si installazione.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: